translate me

giovedì 3 luglio 2008

Curre Curre Guagliona


Di Chica Mala

Questa mattina, una delle prime informazioni di servizio che mi inondano varcata la soglia dell’ufficio è un gossip di quelli succulenti. Un collega mi racconta che ieri, mentre si recava a casa dopo il lavoro vede sul vialone vicino, una delle nostre receptionist, in tenuta da gara - minigonna, tacchi a spillo e chioma leonina - correre alla disperata, madida di sudore e con l’aria stravolta.
La osserva dall’auto e passa oltre; arrivato al semaforo lei rispunta, sempre più sfatta. Il collega accosta e le chiede se vuole un passaggio ma lei titubante e sgomenta non sa che fare, comunque dopo un po’ di insistenza monta in macchina.
“Cosa è successo?” chiede lui “ma niente, è per quel deficiente di xxx…”.
Eh si, perché dovete sapere che la bella fatalona da mesi vive una travagliata storia d’amore con un ragazzo che lavora con noi, che la tratta come una pezza da piedi e oltrettutto sta tramutando questa bella e brava ragazza nella Amy Winehouse de ‘noantri, in una vera e propria “femme perdue”.
Tornando a noi, dopo circa duecento metri di tragitto lei chiede di accostare, prima si accuccia sul sedile per nascondersi alla vista, infine, con uno scatto felino apre la portiera e schizza fuori riprendendo la sua corsa in solitaria.
Il mio delatore, nel raccontarmi la cosa esprime tutto il suo sconcerto e, francamente sono perplessa nel constatare tratti di una personalità quasi borderline affiorare dalle sue parole.
Sarà forse che mi sono dimenticata di quando avevo vent’anni e di quanto fossero tragiche e ricche di pathos le mie liti d’amore.
Probabilmente mi sono irrigidita a tal punto quindi non riesco più ad immedesimarmi e comprendere, non ce la faccio a giustificare una persona che dopo un alterco, seppur pesante, con l’amato bene si prende un giorno di malattia, specialmente se xxx, il bello e dannato, oggi gode del turno di riposo.
E’ quantomeno sospetto e il dubbio miei cari, trovo sia lecito.


4 commenti:

Anonimo ha detto...

Chica mala devi trombare di più.
essere meno acida e sopratutto farti i cazzi tuoi e lekkare di meno i tuoi superiori.

chica mala ha detto...

cavoli, io trombo a sufficienza..... forse l'oggetto del post o quelcuno a lei molto vicino si sente presa in causa?... non fate le cosine cative al lavoro che così nessuno vi critica... no?

chica mala ha detto...

ah lo sai come funziona un sito? sai come funziona la ricerca degli indirizzi IP? mmm no immagino di no....

pytta ha detto...

anonimo: ....e tu dovresti essere meno permaloso/a....o pensare molto di più prima di agire.

Blog Widget by LinkWithin