translate me

giovedì 30 dicembre 2010

Buoni propositi

fonte foto
Con il nuovo anno vorrei evitare di farmi venire il sangue al cervello, smettere di sentire l'odore del sangue, evitare di assalire verbalmente e con la simpatia di un cane idrofobo, i berlusconiani che osano dire davanti a me "E' grazie a Berlusconi che siamo usciti dalla crisi".
Perlomeno vorrei evitare di farlo durante un pranzo festivo in casa altrui, contro la nuora della padrona di casa, che convive con il figlio della padrona di casa in un appartamento pagato e ammobiliato a spese della signora di cui sopra, spesata di auto, Rc, carburante e vacanze pure. Soprattutto se la padrona di casa è la sorella di mia madre...
In tutti gli altri casi mi sento giustificata.

lunedì 27 dicembre 2010

Federalismo, fede e miracoli

fonte Corriere.it

Dove sono cresciuta si dice "no es cada die pasca" che significa "non è sempre festa" ed indica che persino Gesù resuscita solo una volta l'anno!
E così dopo la grande abbuffata dei fondi statali con l'arrivo del federalismo fiscale, nel 2011, si prospetta una dieta forzata che metterà a stecchetto soprattutto i comuni del sud Italia (con qualche eccezione) e farà ingrassare quelli del nord (con le eccezioni di Genova e Torino). Il colpo più pesante viene inferto a L'Aquila, che per ovvi motivi non produce più niente e dunque perde il 66% degli introiti (temo che a questo punto, come paventato da un pezzo dagli aquilani, la città non possa fare altro che morire, soffocata dalle macerie e dall'inattività), al secondo posto Napoli con il 61% in meno. Viene da chiedersi, come verrà risolto, senza fondi, il problema spazzatura, ma sorge il dubbio che proprio senza la pioggia dei finanziamenti, con l'obbligo di gestire quello che si ha, si dia una scrollata al sistema e certi comuni imparino a camminare con le proprie gambe.

Monique van der Vorst
Ed anche qui viene da pensare che ci vorrebbe un miracolo di fede, più che di federalismo. Un pò come per l'atleta paraolimpica olandese, Monique van der Vorst, che ha ripreso a camminare, dopo 10 anni. Si affidino dunque a San Gennaro i napoletani, che già adesso pagano la TARSU più alta in Italia, 450€ all'anno per una famiglia di 3 persone (contro i 233€ di media negli altri comuni), o meglio ancora, si affidino a politici e amministratori validi, non corrotti. Ma anche qui, mi rendo conto è più facile riacquistare l'uso delle gambe dopo una paralisi di un decennio. Mi chiedo se i partenopei dovranno accendere un mutuo per "diventare autonomi", che prezzo sociale finiranno col pagare. So solo che la festa la farei agli amministratori e ai politici locali, oltre che ai gestori degli impianti Stir, per il loro immobilismo, e ai parlamentari eletti solo per portarsi a casa una pensione anticipata.




venerdì 24 dicembre 2010

Buon Natale ai babbi cassintegrati


Buon Natale a tutti, con il pensiero rivolto soprattutto alle famiglie che hanno poco da festeggiare, ma lo faranno lo stesso, proprio per vedere il sorriso nei visini dei figli cui vorrebbero dare un futuro e non solo un presente.

mercoledì 22 dicembre 2010

Stagitù e altre catastrofi

fonte foto

copio e incollo l'imperdibile offerta di stage di un grosso gruppo editoriale italiano, che evidentemente oltre che voler risparmiare su redattori o aspiranti tali, ormai estende la gratuità del servizio anche alle receptionist.
Per carità nessuno vuole sminuire il ruolo, che peraltro ho ricoperto anche io, ma per quanto possa essere prestigiosa l'azienda a) ci vorranno davvero 6 mesi (rinnovabili!!!) per imparare a ricevere gli ospiti e non 6 giorni? b) il rimborso spese per un ruolo che spesso prevede assunzioni come "operaie" a quanto mai ammonterà?
N.B. il grossetto mio

Stage Addetta/o Reception

(14/12/2010)
gruppo editoriale italiano leader nell'informazione finanziaria, nella moda e nel lifestyle, offre uno stage di 6 mesi rinnovabili.
Il Ruolo
Il tirocinante, affiancando il tutor responsabile, sarà inserito all’interno della reception con le seguenti mansioni:
· accoglimento ospiti esterni;
· gestione delle telefonate e della corrispondenza;
· attività varie di segreteria generale.
Profilo del candidato ideale
Il candidato ideale ha un’età compresa tra i 20 e i 25 anni. E’ richiesta una buona familiarità nell’utilizzo degli applicativi informatici (in particolare Excel), una buona conoscenza della lingua Inglese e un’ottima predisposizione ai rapporti personali.
Si richiede disponibilità a collaborare su turni.
Durata del tirocinio formativo: 6 mesi rinnovabili
Data inizio: prima possibile
Sede: Milano centro
Compensation: è previsto un rimborso spese



martedì 21 dicembre 2010

(s)Pigolature

fonte foto

«La cosa più grave è che Mara Carfagna trovi il coraggio di lagnarsi. A volte bisogna avere il pudore di tacere. Se si sente discriminata lei, che dai Telegatti è diventata ministro, la cosa assume dimensioni ancora più grottesche»


Indovina chi l'ha detto?

a) Alessandra Mussolini
b) Barbara Berlusconi
c) Asia Argento

La risposta corretta in questa intervista

Blog Widget by LinkWithin