translate me

lunedì 31 gennaio 2011

Passaparola: Diamo all'Italia una strategia digitale


Quello che segue è il testo di una pagina pubblicitaria a pagamento uscita oggi sul Corriere. Se anche tu, pensi che tra le priorità di un paese moderno ci debba essere la costruzione di infrastrutture che le permettano di competere alla pari con gli altri paesi, aderisci e passa parola.

L’Italia riparta da Internet e dalla tecnologia
Per i giovani che si costruiscono una prospettiva, per le piccole imprese che devono competere nel mondo, per i cittadini che cercano una migliore qualità della vita, l’opportunità offerta dalla tecnologia è irrinunciabile.

Il XIX secolo è stato caratterizzato dalle macchine a vapore, il XX secolo dall’elettricità. Il XXI secolo è il secolo digitale.
La politica ha posto la strategia digitale al centro del dibattito in tutte le principali economie del mondo. Ma non in Italia.
Eppure in Italia metà della popolazione usa Internet. La tecnologia è parte integrante della vita quotidiana di milioni di cittadini. Studenti, lavoratori, professionisti e imprenditori si confrontano costantemente con i rischi e le opportunità determinate dall’innovazione tecnologica.
Siamo convinti che affrontare con incisività questo ritardo, eliminare i digital divide, sviluppare la cultura digitale con l’obiettivo di conquistare la leadership nello sviluppo ed applicazione delle potenzialità di Internet e delle tecnologie, costituisca la principale opportunità di sviluppo, con benefici economici e sociali per l’intero Paese.
Ci rivolgiamo a tutte le forze politiche, nessuna esclusa, sollecitando il loro impegno a porre concretamente questo tema al centro del dibattito politico nazionale.
Chiediamo, entro 100 giorni, la redazione di proposte organiche per un’Agenda Digitale per l’Italia coinvolgendo le rappresentanze economiche e sociali, i consumatori, le università e coloro che, in questo Paese, operano in prima linea su questo tema.
Richiamiamo l’attenzione di tutte le forze politiche, gli imprenditori, i lavoratori, i ricercatori, i cittadini, perchè non vedano in queste parole la missione di una sola parte, ma di tutto il Paese.

Aderisci e passaparola

venerdì 28 gennaio 2011

Cerco lavoratori Aggratis

fonte vignetta
Per la serie annunci di lavoro esilaranti, fatti per chi sogna di entrare a lavorare in settori inflazionati da gente che la faccia come va di moda adesso, ecco l'ennesimo annuncio per chi sogna di lavorare gratis nelle redazioni:

Stagista per Redazione (26/01/2011)



*****gratis Italia Spa è alla ricerca di un collaboratore per la redazione interna di ****press area Attualità, Economia e Motori. Lo stagista è giornalista o aspirante tale.

(da MediaJobs)


E chi ha redatto l'annuncio è un addetto alle risorse inumane o aspirante tale...


Stasera si recita a soggetto


"dissocio me stesso e l'azienda da un tipo di trasmissione che potrebbe violare il codice di autoregolamentazione". Intervento telefonico di Masi a "Anno Zero"
Sulla falsariga quello di Paolo Romani, ministro dello Sviluppo Economico, qualche ora dopo (22.58):
"Anche stasera Annozero ha superato ogni limite del decoro, della decenza e del rispetto della deontologia giornalistica.Sono stati nuovamente violati i diritti di dignità, onore, reputazione e riservatezza costituzionalmente garantiti alle persone coinvolte in un'indagine o in un processo, così come stabilito dal Codice di Autoregolamentazione in materia di rappresentazione di vicende giudiziarie nelle trasmissioni radiotelevisive". (fonte Ansa)

Sarà, ma io ho sempre più l'impressione che questi signori recitino un copione che gli è stato fornito.
Un pò come per la tiritera del "concusso che non è concusso" delle donne che non è dimostrato facessero niente di male e che così diventano vittime di un pregiudizio. Con una presa per i fondelli che ormai ha superato il patetico! Si impegnassero con lo stesso zelo e con lo stesso presenzialismo per mandare avanti questo paese allo sfacelo. Invece pensano ad organizzare una giornata in piazza a favore di un uomo che nel mezzo della buriana e con il paese allo sfascio pensava ad organizzare gli ennesimi festini. Ma non provo neanche un briciolo di interesse per questa classe dirigente e per i personaggi infimi che gli ruotano intorno, provengano da qualsiasi ruolo. Oggi scendono in piazza i metalmeccanici, l'unica manifestazione con la quale mi sento di solidarizzare.

Gli altri, gli yes e gli inetti no men, per quanto mi riguarda sono quelli che meritano davvero il taglio dello stipendio o meglio ancora il licenziamento.  Non fossimo, noi cittadini italiani, il peggior datore di lavoro che si possa immaginare, incapace di assumere gente in grado di far funzionare l'azienda Italia. Se lo fossimo li manderemmo tutti a casa, Presidente del Consiglio, della Camera, Direttore Generale Rai, ministri e sottosegretari, pari patta con tutte le vecchie cariatidi dell'opposizione e le giovani anagraficamente che popolano poltrone e letti, perchè hanno dimostrato di essere totalmente incapaci di far uscire il paese dal pantano in cui l'hanno precipitato.





giovedì 27 gennaio 2011

Auto in comodato d'uso gratuito

il volantino originale distribuito nella zona Nord est di Milano il 4 giugno 2010 
Aggiornamento 27 gennaio
(avvertenza: Se incontrate difficoltà nel visualizzare correttamente le immagini o i video cliccate sul titolo dell'articolo "Auto in comodato d'uso" qui sopra e la pagina si ricarica, per vedere gli ultimi commenti cliccare su "nuovi" o "più recenti). 
In questa pagina potete trovare informazioni e aggiornamenti sull'offerta di auto sponsorizzate offerte gratuitamente dalla Schema Car del Signor Paolo Fusato e la Mediacar Publisher Srl (Soci Antonio Slongo e Gianluca D'Onofrio, Amministratore unico Antonio Slongo), così come ricostruita dai clienti che hanno versato 150€ e da quelli che hanno deciso di non farlo. Per commentare cliccate su lascia un commento, per mandare materiali, scrivete a larticolo1(at)gmail.com

Mi scuso per la latitanza, dallo spam un commento anonimo e lo pubblico di seguito con opportuni "oscuramenti" chi volesse i dati precisi può richiederli alla mail larticolo1(at)gmail.com, di seguito anche la e-mail di E****** che ha conosciuto l'unica persona che su queste pagine ha scritto di avere ricevuto un auto da MediaCarPublisher:

Commento Anonimo 17/01/2011
Salve a tutti, noto con piacere/dispicere, che non sono l'unica persona caduta nella rete di Media Car Publisher. Ormai diversi mesi fa, sono stato contattato da un responsabile della ditta sopraindicata, nello specifico, l'Ingegner Omar Piva. Noto che lo stesso ha postato delle risposte in questo blog, come direttore marketing ma dopo accurate ricerche ho scoperto che il vero responsabile di tutto questo casino è proprio lui. Ho scoperto che esiste un ufficio con capannone in Via dell'A********,** a Caselle di Sommacampagna (VR), vicino all'aeroporto con telefono 045/ 8581**** e che il suddetto Ingegnere, ha residenza a Castelbelforte (MN) in Vicolo ******, ** e che il suo cellulare è 348/2579***. Avendo preso coscienza che non sono stato l'unico ad essere stato raggirato, spero che queste informazioni possano esservi utili per potervi rivalere dei danni e delle promesse non mantenute.
E******** 13 gennaio 2011 12:53
Salve, ormai sono passati tutti i tempi umanamente ragionevoli, ho inviato anche la richiesta di rimborso ma non ho avuto conferma neanche della ricezione. Sono riuscito a contattare l'avvocato di Lecce che aveva risposto sul vostro blog e ho stretto amicizia con lei (non via facebook ma realmente di persona), abbiamo chiacchierato parecchio della vicenda e anche per lei la vicenda ha dei lati oscuri anche se lei è una delle fortunate che ha la macchina. E' proprio di oggi la conferma che a lei le è arrivata l'assicurazione nuova ma cmq mi ha anche confermato che ha provato a contattare il sig. Slongo sempre senza ricevere risposta. Non  so che fare, credo proprio sia ora che mi rivolga alla guardia di finanza. Voi cosa ne pensate???
direi che è proprio ora..

Aggiornamento 22 dicembre

Dall'angolo della posta dedicato dall'Articolo uno a MediaCarPublisher ecco la risposta data a Cristian, un cliente di MediaCarPublisher che fornisce una nuova motivazione alle mancate consegne delle auto sponsorizzate:

Buonasera Cristian,
le rispondo e metto in copia anche gli altri, che a differenza da lei non riescono a stare dietro ai numerosi cambi di indirizzo e numeri telefonici del Socio di cui lei parla. Da che mondo commerciale è mondo commerciale, e lei che ha una pizzeria me lo insegna, la comunicazione e le informazioni sono fondamentali, se si vuole vendere. Se si vuole vendere non si cambia indirizzo e numero di telefono come se si fosse inseguiti dalla finanza, mi passi il divertimento. Anzi dovrebbe essere cura del "venditore" curare l'immagine della propria azienda, aggiornare i propri clienti su ogni cambiamento, non appena questo si verifica. Tutto l'opposto di quello che si è visto con questa azienda.
Vedo che lei e il signor Slongo avete stretto amicizia su Facebook. Magari in virtù di questo suo rapporto privilegiato può essere lei Cristian, a darci informazioni che a noi mancano.
La saluto cordialmente e le auguro buone feste

Il giorno 22 dicembre 2010 15:23, Cristian  ha scritto:

Salve sono Cristian, anche io sono stato preso in tiro dalla mediacar, allora io ho parlato diverse volte con il socio unico della azienda,l'ultima volta mi spiego' che purtroppo erano fermi con le auto perchè essendo una pubblicita' in conto terzi doveva essere aggiunto sul libretto di circolazione una sigla tipo M1 ma gli sponsor non sapevano se accettare perchè c'erano delle spese per fare cio' tipo 800€ a libretto x 200macchine?!?!?!?se qualcuno ha notizie posti pure...


Qualche novità sui nostri eccola di seguito:
 

Buongiorno a tutti,
mi sono recato alla GdF e dai miei legali, per un incontro informale e informativo.
Ciò che è emerso, è che la cosa più opportuna da farsi è presentare degli esposti direttamente alla Prefettura.
Questo per evitare un iter burocratico che porterebbe a tempi di gestione molto più elevati: presentando l'esposto alla Prefettura viene automaticamente aperto un fascicolo e viene letto il tutto da un Magistrato che avvierà le indagini del caso; diversamente viene prima valutato dalla gdf, che può scegliere di proseguire autonomamente con indagini preventive e solo dopo portare il tutto all'attenzione di un Magistrato.
Questa mattina ho depositato la mia querela, ma sono in accordi con i miei avvocati di far in modo che il magistrato venga a conoscenza di eventuali altre querele, Vi prego quindi di comunicarmi tempestivamente se lo avete già fatto o se la farete, e resto a disposizione per qualunque necessità. Mettete sempre in copia ADICONSUM che ci legge anche in questa sede.
Sappiate, perchè non vogliamo essere ipocriti, che le probabilità di rivedere i nostri soldi sono alquanto limitate.
Quello che è certo è che, indipendentemente dal danaro oramai speso, non la vogliamo far passare liscia ai soci di Mediacarpublisher, che in sede di giudizio dovranno dimostrare di poter mettere in atto ciò che promettevano di fare.
Il primo consiglio che vi posso dare è di NON spendere soldi in avvocati proprio perchè le speranze sono vane, esponete l'accaduto utilizzando il modulo che potete aprire cliccando QUI e presentatelo alla prefettura, ove troverete un apposito ufficio, allegando copia di tutti i documenti in vostro possesso: ricevuta di pagamento, ricevuta di ritorno della raccomandata, copia del contratto, copia della lettera "benvenuto in Mediacarpublisher" contenuta nella busta che avete ricevuto. Il tutto và presentato in triplice copia.
Autorizzo inoltre tutti i destinatari a inoltrare questa e-mail a tutti i clienti mediacarpublisher di cui conoscano l'indirizzo mail.


Contattate pure l'articolo uno per essere messi in contatto con gli altri clienti e con l'associazione dei consumatori che sta seguendo entrambe le vicende. 
Auguro a tutti di fare la festa a questi signori, buone feste a tutti 




 Aggiornamento 22 novembre



Cominciano a muoversi anche i clienti MediaCar e a sporgere le prime querele alla GDF, perchè, mi scrivono, nonostante gli impegni ad effettuare i rimborsi da parte della società, non hanno visto niente e ormai non ci credono più.
A****** 22/11/2010
Ciao,

ci siamo già sentiti in passato e ti ho mandato le foto del presunto capannone a Verona.
Poichè nonostante abbiano comunicato il rimborso la realtà è che non arriverà mai, io procederò con una querela alla GdF, la quale mi ha detto di accordarmi con quante più persone possibile nel farlo. Ti chiedo se non ti crea disturbo di inserire nel blog che chiunque voglia procedere in sede legale contro i suddetti può contattarmi all'indirizzo **************@yahoo.it e ci accorderemo al meglio.
Grazie per tutto quello che hai fatto!

Anche in questo caso, come per Schema Car l'ideale è muoversi insieme, in modo sinergico.
Se anche voi, come A****** avete pagato e non avete ancora visto ne Smart ne rimborso non fate scadere i termini di legge (90) e querelate!
Scrivete a larticolo1(chiocciola)gmail.com e vi mettiamo in contatto tra di voi.

Quella che segue è invece la mail di uno dei clienti SchemaCar:
V***** 22/11/2010
Salve volevo confermare che lo scorso 17 novembre ho sporto denuncia per truffa alla vicina stazione dei carabinieri; mi e' stato detto che tutte le denuncie andranno presso la stazione di competenza della zona dove e' accaduta la truffa che per Via Canonica e' la sezione Sempione sita in via Tolentino1. Spero di avere altre informazioni su cosa fare

Aspettiamo aggiornamenti da tutti. In bocca al lupo.


Aggiornamento 9 novembre
Tano, uno dei più assidui frequentatori di questo post e tra i più attivi a commentare, ha chiesto ieri
ciao... non leggo piu' nulla... ma non dovevamo procedere contro paolo Fusato ela sua Schemacar? non ho piu' avuto nessuna notizia... non mi dierete che lasciamo questo signore tranquillo... spero di no.

Ho visto che adesso il sito è ridotto alla pagina rimorsi e basta... è inutile anche questa perche' non funziona inmlink e quindi sola come al solito.
Vediamo di fare qualcosa... e dai.. e sempre nel posto sbagliato? no non ci sto!!!

Ho girato la questione alla parte legale. Ecco la risposta:
"A breve vi chiameremo per esporvi la strategia di intervento. Per il momento è bene che lei e gli altri coinvolti di cui ha il contatto vi rechiate alla polizia per fare querela.
N.b. i tempi sono stretti: la querela deve essere fatta entro 90 giorni dall'evento, o entro 90 giorni dalla scoperta della truffa."

Ora la mia domanda, gli utenti MediaCarPublisher hanno novità? Gli accessi sul post sono decisamente più alti proprio con le chiavi di ricerca che riguardano l'azienda di Modena, che ormai si sarebbe trasferita in quella che era la sua logistica, o sede commerciale, nel veneto. Se qualcuno ha delle novità può scrivere qui, nei commenti o alla mail dell'articolo uno. Neanche a dirlo sono i benvenuti per un'azione comune.

Aggiornamento 22 ottobre





Per chi ha perso la puntata delle Iene sulle auto in comodato d'uso andata in onda il 20 ottobre. Almeno non si potrà dire che è strano solo per l'Articolo uno.

Buona visione!

Aggiornamento 13 ottobre


E' arrivata la risposta dell'avvocato pugliese che aveva raccontato di avere ricevuto l'auto da MediaCarPublisher. Eccola di seguito.

3 ottobre 2010 09:12, Avv. V********* C*******
Mi spiace sinceramente che molti dubitino della mia testimonianza che, in quanto tale, è frutto della mia esperienza personale con la Mediacarpublisher.

La mia è stata una esperienza positiva, nel senso che io, dopo aver ricevuto il contratto, l'ho sottoscritto e rinviato con l'avvenuto pagamento, da lì un tempo d'attesa più o meno breve per aver io stessa scelto di partecipare alla prima consegna delle prime auto a Desenzano del Garda verso fine maggio se non ricordo male (qualche tempo c'erano sul sito anche le foto della manifestazione), altrimenti la smart mi sarebbe stata consegnata a fine Luglio (questo mi fu detto).
Non difendo nessuno, solo che, date le circostanze mi sembrava il caso di testimoniare la mia positiva esperienza con la mediacar e liberare da qualsivoglia dubbio stando a quando la mediacar continuava a ripetere, e cioè che avrebbero provveduto a consegnare le altre vetture nei prossimi mesi.
Ora, visto il protrarsi del tempo, del tutto irragionevole e con fortissimi disservizi, considerando anche il coinvolgelgimento di amici i cui pagamenti e le cui aspettative di ricezione delle smart risultano, ancora, inevase dopo aver ottemperato correttamente ai pagamenti, non posso non riconoscere l'infelicità della situazione.
Io non so veramente cosa dire, considerando che a me è stato dato seguito al contratto con la consegna.
Io sono, tuttavia, ancora in attesa di ricevere i documenti oraginali assieme ad un "memorandum" che mi chiarisca officine, carrozzerie e punti smart convenzionati per ricorrervi in caso di necessità.
Ma mi rendo conto che questo è il male minore a fronte delle incongruenze che stanno emergendo.
Resto comunque a disposizione per ogni altro qualsivoglia chiarimento, nonostante io no legga frequentemente il blog.
La mia disponibilità è assoluta.

Aggiornamento 30 settembre


notizia numero 1: è ricomparso il sito Schemacar
notizia numero 2: dallo screenshot che potete vedere qui sotto, ci sono lavori in corso (2 versioni della NUOVA pagina contatti) con un form per l'inserimento dei propri dati
notizia numero 3: i nostri più assidui lettori stanno in Emilia, Veneto e Lombardia. Alcuni controllano più volte al giorno con una morbosità che potrebbe far pensare a una nuova forma di mania compulsiva: l'articolite.


Screenshot dal sito Schemacar 30/09/2010 h 17.00
Aggiornamento 24 settembre





Continuano ad arrivare e-mail di persone interessate ad agire insieme che ci inoltrano "brani" delle loro conversazioni con la Schema Car. Se non ci fosse da piangere mi sbellicherei dalle risate:

1 è colpa dei blog.

M***** C******** 23 settembre 2010 09:50
Cari tutti, sono contattabile per una azione comune contro la schema car. Anche fisica se volete. Anzi soprattutto fisica. Allego questo contributo : uno scambio di mail di questi giorni.
Dopo la loro risposta, ho di nuovo scritto ( inutile parlare delle telefonate effettuate) . Nessuna risposta.
La signorina Carmen ( se è il suo vero nome) dovrebbe lavorare in un bar sui navigli i fine settimana . Se qualcuno che abita a milano ci puo' fare un giro, meglio. Per me, chi ci lavorava è colpevole quanto loro perchè oramai si sa sempre per chi si lavora.
Ma davvero c'è gente che si mette a fare truffe per due lire? Questo mi fa ancora piu' impressione....una banda di barboni. E abbastanza polli tutti noi .
Grazie
M******
__________________________________________________________________

Messaggio: Egregi signori, immagino siate a conoscenza dei numerosi blog sul vostro conto. Vi scrivo in realtà per sapere ( al telefono un signore è stato molto molto scortese per cui mi insospettisco) se devo richiedere un rimborso. Vedo che avete attivato il link. Io non vorrei essere rimborsata, vorrei e ci spero ancora, l'auto. La signora Carmen mi aveva assucurato che l'avrei avuta entro fine agosto, il signore urlante a tel mi ha detto che non sono passati i termini ( che nel contratto non ci sono ma solo sul sito ) . Non importa, vorrei sinceramnte sapere se ci devo sperare o no perchè da questo dipendono molte cose per me.

Vi ringrazio M**** C*********
_______________________________________


Gentilissima Signora C**********, propio a causa dei blog e di una campagna diffamatoria di cui siamo oggetto e per cui stiamo intraprendendo i dovuti provvedimenti la societa'a sospeso l'assegnazione delle autovetture.
La invitiamo ad andare alla sezone RIMBORSI per poterle riacreditarle quanto da lei versato a titolo di registrazione contratto.
Daistinti Saluti
SCHEMACAR
LO STAFF DI SCHEMACAR DIVISIONE ASSEGNAZIONI

2 Faccia finta di aver speso i soldi con una signorina che poi era indisposta
D******* C********* 17 settembre 2010 14:29
Legga cosa mi hanno scritto:
Carissimo Daniele, nei prossimi giorni una gentle signorina "non ci provi ne!!!" la contattera' pe fissare un appuntamento per farle riavere a somma da lei versata a titolo di registrazione contratto.
Siamo veramente ma veramente dispiaciuti di non poterla avere fatta felice perche' sappiamo da amici comuni che ci teneva tanto a questo.
Su coraggio sara' per un altra volta immagini di esere uscito con una bella ragazza e che poi erA IDISPOSTA!!!! furbachione cosa a capito....
Io comunque sono disponibile, potete contattarmi.
Distinti saluti,
D******* C**********

Aggiornamento 22 settembre 
Un altro aspirante comodatario di Schema Car ci racconta la sua esperienza e si rende disponibile per un'azione di gruppo:
Dino 21 settembre 2010 22:09
Ciao a tutti!!

Vorrei aggiungermi anch'io alla lunga lista di persone che continua a non ricevere risposta ne via telefono, ne via mail dalla Schemar (o meglio definibili "scomparsi")!!
Vi racconto la mia vicenda. L'ultima settimana di agosto (precisamente il 25) tornato dalle vacanze chiamo subito l'ufficio di via canonica a Milano dove ho firmato il contratto (???) e versato i 152 euro, per avere notizie dell'auto e del relativo contratto, dopo diversi tentativi falliti finalmente mi risponde un ragazzo che si definisce solo un dipendente e che, ai miei dubbi risponde di stare tranquillo, che è tutto regolare, il ritardo è dovuto esclusivamente alle poste e alla chiusura estiva degli uffici.
E aggiunge anche che lui riceve regolarmente lo stipendio quindi la società sembra essere seria!!Mah!!!
Aspetto qualche giorno e scaduto il termine dei 90 gg (il 20 settembre) decido di riprovare ma aimè i telefoni sono scollegati. Vado sul sito e altra bella sorpresa...sito in manutenzione...decido quindi di andare di persona presso gli uffici di via canonica...ufficio chiuso....chiedo alla custode e mi dice che dal 10 di settembre non c'è più nessuno...La custode mi dà il numero telefonico di un altro ufficio sito in via senigallia 18/2 ma pensa un pò...NON RISPONDE NESSUNO!!!
Oggi come prima reazione (sicuramente di rabbia e delusione) ho segnalato il fatto alle varie trasmissioni TV che mi auguro ci diano una mano a trovare queste brave persone. Poi ho trovato questo Blog e vorrei condividere e agire insieme a tutti voi per arrivare ad una conclusione nel bene o nel male di questa spiacevole vicenda...ma che razza di mondo è questo???!!!
Mi rendo disponibile a questo indirizzo mail per chi volesse contattarmi!!
Dino
 
Aggiornamento 21 settembre
A proposito di MediaCarPublisher ecco la risposta di E****** alla mail dell'Avv. V****** pubblicata lo scorso 5 settembre. Fu proprio E****** a spiegare nella mail del 2 settembre di aver aderito all'offerta MediaCarPublisher perchè un'amica (avvocato) di una sua amica aveva ricevuto l'auto in comodato. Ora a quanto pare, nutre dei dubbi sulla natura di questo rapporto Avvocato/MediaCarPublisher e chiede chiarimenti.

E****** I****** 20 settembre 2010 11:33
Salve, continuo a seguire il vostro blog e vorrei felicitarmi con l'avvocato che difende Mediacar!?!?! Anche se io sono una delle tante che continua a non ricevere risposta ne via telefono, ne via mail dalla Mediacar!!! Per curiosità l'avvocato che scrive ha un numero di telefono preferenziale per contattare la Mediacar? Sopratutto mi sembrano al quanto fuori luogo le affermazioni dell'avvocato dove dice, cito testualmente: "Trovo molto sgarbato e scortese dubitare della bontà e genuinità delle persone prima ancora di aver avuto alcun tipo di rapporto(il rapporto l'ho avuto visto che ho pagato e all'inizio rispondevano), contrattuale o meno, come, ahimè, mi accorgo stia succedendo con la mediacarpublisher. Tutti dubitano, tutti insinuano, ma io posso lasciare la mia testimianza concreta di quanto corrette siano state con me le persone della mediacar stessa con cui mi sono relazionata."

Da ciò che afferma, sembra che tutti quelli come me, che non ricevono nessuna comunicazione da mesi in nessun modo e che hanno pagato i 148 euro, siano solo dei malfidenti insinuatori. Ora dopo parecchie e-mail e un numero esagerato di telefonate senza risposta, mi viene da pensare che o l'auto dell'avvocato è uno specchietto per le allodole oppure l'avvocato ha un rapporto molto preferenziale con Mediacar! Se il signor avvocato ha qualche notizia positiva e concreta in merito, sarebbe carino che la rendesse nota a tutti su questo blog, diversamente continuerò a pensare che il rapporto Mediacar-avvocato sia totalmente differente dal mio rapporto con Mediacar!!!


Aggiornamento 20 settembre
Alcuni lettori hanno notato che il sito Schema Car è in aggiornamento:

C***** di C******* il 18 settembre 2010 alle ore 5.46
Ciao, io ancora non mi sono mosso...  Sono disponibile per un incontro con altre persone nella mia posizione, ma a causa del mio lavoro sono libero solo nei weekend...
PS: Ho appena provato a fare un giro sul loro sito e risulta "in manutenzione"...

M***** C****** 18 settembre 2010 10:02

UDITE UDITE !!!!!!!!!!!!!!!! Da ieri 17 settembre 2010 il sito di SCHEMACAR ( da oggi soprannominati GLI IRREPERIBILI ) è in manutenzione quindi noi utenti siamo ancora di più MESSI ALLA PORTA. Invito per tutti coloro che leggono il blog: " LASCIATE I VOSTRI DATI ED IL VOSTRO NUMERO COME HO FATTO IO E CHIEDETE IL MIO NUMERO COSI' CI POSSIAMO CONTATTARE DI PERSONA ". Forza dobbiamo reagire tutti insieme.


Novità anche sul fronte MediaCarPublisher, una lettrice, che in passato aveva mandato dei messaggi tramite il blog all'azienda di Modena mi segnala di essersi messa in contatto telefonico con loro un paio di volte e di aver ricevuto una e-mail nella quale si spiega che il sito non verrà aggiornato, che il telefono è preso d'assalto e le comunicazioni sull'attivazione delle aree Private e Forum verranno avverrano per posta elettronica. Di seguito la mail di E****, quella che ha ricevuto da MediaCarPublisher e la mia risposta.

E***** M****** 19 settembre 2010 12:22

buongiorno sono e. m. volevo darvi notizie sulla mediacar questa settimana sono riuscita a contattarla telefonicamente due volte e inoltre mi e arrivata una mail personale dove mi comunicavano che la pratica d'avanzamento stava continuando e che tutte le info a me utili mi sarebbero state date via mail e nn piu sul sito. in piu per qualsiasi domanda hanno lasciato un indirizzo mail....questa mail pero dovrebbe gia essere arrivata a tutti quelli che hanno sottoscritto il contratto.e se non e arrivata chiamate lo 0598676125.
arrivederci e grazie

Questa e la copia della mail che mi e stata inviata.






16 settembre 2010 11:44
Egr. Clienti,
con la presente la Direzione di McP comunica che il Vostro pagamento è stato ricevuto secondo i canoni previsti da contratto di comodato.
L’assegnazione della vettura è quindi in corso. Desideriamo inoltre fare presente che ogni comunicazione riguardante assegnazione vettura, stato di avanzamento pratica e ritiro vettura sarà inviata esclusivamente tramite email.
Per ogni Vostra richiesta potrete utilizzare l’indirizzo email reclami@mediacarpublisher.com.
A breve comunicheremo lo stato di avanzamento delle pratiche in oggetto.
Certi della Vostra collaborazione porgiamo
Distinti Saluti.
La Direzione di MediaCarublisher


Nb:
1) le consegne delle citycar pubblicizzate non avviene solo con i Nostri eventi, tali manifestazioni sono state necessarie vista la diffidenza popolare per il prodotto commerciale che la Nostra azienda
propone.
2) Da tempo il centralino della Nostra sede legale è letteralmente intasato di telefonate per info assegnazioni, chiediamo quindi la Vostra collaborazione.
3) La private area e sezione forum nel sito web sono momentaneamente disattivate, Vi comunicheremo via email la riattivazione.

L'articolo1 19 settembre 2010 20:21
Gentile E****,

se lei ci crede buon per lei. Personalmente non riesco a concepire come le comunicazioni di una società che ha pubblicizzato i propri servizi attraverso la radio possano avvenire esclusivamente via e-mail. Personalmente conosco moltissime persone che non usano la e-mail.

Giusto per dare il beneficio del dubbio questa mattina ho provato a chiamare il numero dato da E*****, lo stesso che compare nei dati di MediaCarPublisher nel footer del loro sito, la segreteria con il servizio cortesia spiega che gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì mattina dalle 9.00 alle 12 e dalle 14.00 alle 17.00. Il numero verde che continua a troneggiare in apertura è sempre inconsistente, almeno tanto quanto gli uffici e il personale che dovrebbe disattivare il servizio cortesia e rispondere al telefono alle 11.00 di un lunedì mattina.

Anche in questo caso invito le persone coinvolte e non soddisfatte dalle risposte di MediaCarPublisher a fare fronte comune e, magari, incontrarsi e confrontarsi con quelli che si trovano in una fase più avanzata (perlomeno di disincanto) con la Schema Car.


Aggiornamento 17 settembre
h 18.30
ricevo e pubblico:

Marco C******* 17 settembre 2010 16:28
Buon pomeriggio vi scrivo questa mail che spero inserirete nel blog. Vi autorizzo alla pubblicazione completa di questa mail compreso il mio nome ed il mio numero telefonico. Mi chiamo Marco e oggi in data 17-settembre-2010 mi sono recato negli uffici della schemacar siti in via privata senigallia n° 18/2 in Milano come indicato sul loro sito. SORPRESA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! L'ufficio è VIRTUALE si si avete letto bene VIRTUALE, infatti la società (che per questione di privacy non nominerò essendo loro stati correttissimi nei miei confronti) che ha concesso con regolare contratto alla schemacar il suddetto ufficio mi ha comunicato che al numero di telefono indicato sul sito la telefonata viene poi smistata ad un numero di cellulare ( che ovviamente la società non può fornire a noi utenti ), dove ovviamente non risponde nessuno QUINDI PER NOI UTENTI LA SCHEMACAR SI è RESA IRREPERIBILE. Inoltre sempre la società affittuaria mi ha fornito su richiesta di utenti che si sono presentati lì i loro numeri di telefono. Questa mattina ho contattato questi numeri ed ho parlato con altre due persone che come me si trovano in questa situazione, con uno degli utenti sentiti ci siamo accordati nel cercare di rintracciare più persone possibili incontrarci di persona per poi avviare procedimenti, nei confronti di chi alla data di oggi si è reso irreperibile, nelle dovute sedi e nei dovuti modi. Pertanto chiedo a voi cortesemente di pubblicare questa mia mail interamente per potere così unire più persone ed arrivare finalmente alla conclusione di questa storia che con il protrarsi del tempo potrebbe creare ancor più difficoltà agli utenti che sicuramente rivorranno indietro i loro 152 €. In attesa di un vostro riscontro porgo cordiali saluti.

Per i più assidui, la storia degli uffici virtuali cosa vi ricorda???
Vi chiedo di continuare a contattare la mail dell'articolo uno fornendo i propri recapiti in modo da coordinare le azioni.
Grazie a tutti

Ed ecco le ultime comunicazioni dai clienti Schema car. R****** ha fatto una segnalazione a Striscia la Notizia e intende recarsi alla GDF settimana prossima, se qualcuno si vuole coordinare con lui mi contatti a larticolo1(at)gmail.com. Cercheremo di fissare un incontro tra tutti in modo da muoversi in modo organizzato. Ovviamente lo stesso discorso è valido per i clienti di MediacarPublisher giunti a scadenza dei termini senza aver ottenuto l'auto o risposte esaustive:

R******* C****** 16 settembre 2010 15:56

Buongiorno,
volevo segnalare a Lei e agli affezionati del suo Forum che oramai da ieri, ai nuovi numeri telefonici apparsi sul sito della Schemacar, non risponde più nessuno agli orari d’ufficio indicati: se c’era ancora qualche dubbio in merito alla buona fede di questi signori, almeno per quanto mi riguarda, non ho più dubbi sulle loro intenzioni truffaldine.
Spero che lei sia in grado di mettermi in comunicazione con i clienti di Schemacar suoi lettori che come me sono stati raggirati, ieri Le ho inviato in allegato il messaggio inviato ad SOS Gabibbo di Striscia la Notizia, le chiedo cortesemente di divulgarlo, sperando così di sensibilizzare la trasmissione sul problema (nel passato sono arrivati prima loro della Giustizia in tanti casi): inoltre avendo dato i dieci giorni di diffida a Schemacar, confermo a chi mi legge che presenterò querela presso il comando della GdF di Milano ai signori di Schemacar martedi 21 p.v.; invito tutte le persone fregate a fare lo stesso, scrivendo a SOS Gabibbo (lo sapete che si è già occupata del caso auto in comodato gratuito in un recente passato) e a querelare la società ed il suo Amministratore senza ulteriori perdite di tempo, se è vero che Euro 152 in meno non ci cambiano la vita, pensate come la cambiano a chi ne ha intascate altrettante moltiplicate per n persone raggirate (e noi non siamo in grado di stimare quante esse siano), la mia è diventata una questione di principio, non può passare la legge dell’impunità, sia come forma di rispetto nei confronti altrui che come grado di insegnamento per le generazioni che ci seguono, questo è diventato il paese in cui esiste oramai una “franchigia” per questa tipologia di furbi che si approfittano della buona fede altrui. Sporgere un esposto giudiziario in merito alla vicenda è un atto dovuto, oltre che per tutelare noi stessi anche per evitare il replicare di queste spiacevoli situazioni con altre persone, non dimenticando che i signori in questione oltre che ad avere in mano 152 Euro, hanno ricevuto dalle nostre mani in buona fede anche i nostri dati personali quali Documento di Identità e Codice Fiscale per gli estremi del contratto (questo è il mio caso almeno ma penso che la procedura sia stata comune a tutti), e qui mi fermo, lasciando al lettore l’immaginazione per quello che potenzialmente potrebbe succedere a dare in mano a gente non proprio onesta queste informazioni private.
Ancora grazie e cordiali saluti
Ed ecco la sua comunicazione a Sos Gabibbo:

Subject: SOS Gabibbo



SOS: Vi porto a conoscenza che una società di Milano, la Schemacar, ha pubblicizzato nei mesi scorsi la possibilità di ricevere in comodato d'uso gratuito un veicolo Smart recante loghi di pubblicità sulla carrozzeria da parte di sponsor terzi; il sottoscritto, come tanta altra gente in questo momento, ha pagato la somma di Euro 152,00, dopo aver ricevuto parere positivo alla domanda formulata,per fantomatiche spese di registrazione del contratto di comodato e per la consegna del veicolo entro 90 gg dalla stipula; a tuttoggi nessuno ha ricevuto niente, ne contratto registrato ne tantomeno l'auto. So che vi siete occupati di analoghe situazioni in passato e credo che, per quello che sta accadendo, questa sia una situazione al limite della truffa:
E' stato aperto anche un blog sulla questione dove potete trovare un sacco di informazioni in merito(larticolouno.blogspot.it) con una raffica di mail da parte di un sacco di utenti fin qui raggirati con le medesime modalità dalla società in questione e dal signor Paolo Fusato Amministratore delegato della società (Schemacar ha anche un suo sito). Inoltre presso un fantomatico deposito sito a Moncalieri (TO) in via Pininfarina 20, che sarebbe dovuto essere sede della logistica auto della società, non esiste alcunchè; sul sito dopo le ferie estive è apparsa la sezione "Rimborsi" in cui un risponditore automatico provvede a reinviare una mail a chi scrive dicendo che l'Amministratore Delegato provvederà a contattare per il rimborso entro 5 giorni lavorativi, nonostante questa utleriore e vana promessa nessuno ha visto nulla indietro e tantomento nulla di quanto promesso. Vi segnalo il tutto oltre che presentare un esposto alla Guardia di Finanza di Milano al termine dei dieci giorni di diffida ad adempiere che ho inviato ai signori in oggetto. Vi trasmetto il tutto per eventuali seguiti di competenza se di vostro interesse rimanendo a disposizione. Cordiali saluti


Altri lettori/clienti scrivono ben altri messaggi, con toni decisamente spazientiti:

Salve sono D******* C******* ,io voglio sapere dove andare a prendere questa gente e poi ci penso io.
La soluzione non sta nell'andare a prendere, ma in un'azione coordinata delle persone coinvolte.
Buon fine settimana a tutti

Aggiornamento 13 settembre
Mi scuso per la latitanza ma ultimamente ho avuto impegni che mi hanno tenuta distante dal computer. Anche se un pò in ritardo vi propongo qualche aggiornamento sulle ultime informazioni in arrivo da alcuni clienti di Schema Car che vale la pena leggere:

Ecco la testimonianza di Manu, datata 7 settembre, dai commenti:


Ciao anche io ho firato il contratto con "schma car" e questo risale al 12 giugno, ricordo perfettamente che quella mattina in via canonica a milano ho parlato direttamente con il sig. FUSATO PAOLO, abbiamo entrambi firmato il contratto, poi il lnedì successivo ho effettuato tramite homebanking il bonifico di 152 euro.
La copia del contratto firmato mi è giunta tramite raccomandata il 14 luglio. Da lì in poi ho mandato diverse mail al sig Fusato per capire quando andare a ritirare a moncalieri la macchina.
Il 18 luglio Fusato mi chiama e mi dice che i primisimi giorni di settembre la macchina sarà disponibile.
Rientrata dalle vacanze invio una mail a Fusato che non risponde, attendo qualche giorno e controllo il sito di schema car, lì una sorpresa; il sito èstato modificato non appare più il responsabile, i numeri di tel sono cambiati e anche la sede. Così decido di recarmi a visitare qsta nuova sede sempre a milano in via senigallia 18\2 dopo accurate ricerche e dopo aver parlato con la responsabile di una società che affitta uffici virtuali e non e che ha sede al civico indicato con sommo dispiacere mi rendo conto che nessuno lì conosce nè la schema car nè il sig. PAOLO FUSATO.
Giunta a casa decido di scrivere cmq una mail a info@schemacar.it per sapere cm devo comportarmi, di seguito vi invio sia la mia mail che la risposta giunta non so bene da chi.
"Tramite i vostri riferimenti telefonici non siete raggiungibili, come posso contattarvi?
il 12 giugno ho firmato il contratto e ho effettuato il bonifico di 152 euro come richiesto, adesso entro il 12 settembre dovrebbe arrivare la macchina. Non risco a contattare Paolo Fusato, che faccio??? mi rivolgo in primis alla GUARDIA DI FINANZA con un esposto e poi passo a denunciare la truffa a che di competenza???
Non so che pensare, una cosa è certa la VOSTRA scarsa serità!"
"buongiorno i nostri numeri di telefono sono sempre gli stessi,02.87394190,se vuole denunciarci alla guardia di finanza,può fare come meglio crede,buona giornata "
Gentilmente vorrei avere se possibile i contatti delle persone coinvolte come me in qsta vicenda.
Per poter eventualmente avviare una class action.
Grazie mille
saluti
Emanuela

A questo si aggiunge il commento del 10 settembre di SottoMaeta, un lettore affezionato di questo post, che ci ha aggiornato sulla sua situazione sin dalle prime battute

Ciao a tutti,
volevo solamente far notare che sul sito di Schemacar, da non molto (sinceramente non lo visito tutti i giorni) è comparsa una nuova voce nel menù in alto. La voce è: RIMBORSI.
Purtroppo non spiega esattamente di che tipo di rimborso si tratti, se dei famosi 152 euro versati o di non so cosa, e mi piacerebbe avere maggiori spiegazioni del comportamento scorretto che hanno avuto nei confronti dei clienti (a prescindere dal fatto che poi la macchina arriverà o meno, anche se ormai, da tempo, sono giunto alla conclusione che mi conviene avviarmi verso una "vera" concessionaria per avere una macchina).
Volevo sfruttare questo canale per capire se qualcuno si fosse già rivolto a schemacar per avere il rimborso o semplicemente avesse mandato una mail all'indirizzo segnalato.
Resto in attesa di un feedback.
Grazie ancora,
S.

Risponde indirettamente e solleva gli stessi punti R***** di cui potete vedere le e-mail precedenti nell'aggiornamento del 2 settembre
R***** C******* il 09 settembre 2010 13:37

Le scrivo perché in data odierna credo di avere avuto la definitiva conferma che le mie supposizioni agostane sono purtroppo divenute realtà: dopo aver contattato immediatamente il giorno 29 agosto Schemacar alla riapertura post-ferie (le avevo scritto a tal proposito e mi ha pubblicato la mail sul blog) ed esser stato rassicurato, a parole, che per la fine del mese di settembre in corso avrei ricevuto il contratto registrato a domicilio e la Smart oggi giovedi 9 settembre, facendo trascorrere qualche giorno dall’ultimo contatto telefonico, ho voluto ricontattare telefonicamente Schemacar per sapere le ultime buone nuove:

udite, udite, telefoni staccati, linee non più attive e, ciliegina finale sulla torta date tutti un’occhiata al sito Schemacar, in alto sopra il logo, è apparso il Link “Rimborsi”, non mi ricordo esserci stato prima, cliccatelo e leggerete all’interno dello spazio la fatidica frase che vi ho copiato ed incollato:


Non credo ci sia null’altro da aggiungere, se non che passerò, appena avrò un minuto di tempo, a risentire la gentile custode dello stabile di via Canonica e da li andrò direttamente a sporgere querela. Le chiedo a questo punto se il Suo blog possa diventare una interfaccia di contatto con i vari truffati come me: come spiegatomi dalle Fiamme Gialle quando mi ero rivolto ad agosto, sporgere una querela da parte di più persone simultaneamente avrebbe maggior valenza (questa è truffa aggravata, giusto per intenderci) rispetto a singole e sparute querele. Nel caso Lei volesse, La autorizzo fin d’ora a fornire il mio numero di cellulare a qualsiasi persona nelle mie stesse condizioni che la contatti, al fine di avere un rapporto diretto per gli eventuali seguiti di competenza.


Cordiali saluti

R***** C******** 09 settembre 2010 15:06

Mi permetto di disturbare ancora, ho provato a contattare anche MediaCarPublisher, sia al numero verde che al numero diretto di ufficio non risponde più nessuno, risponde il messaggio registrato in automatico, questo sia stamane che nel pomeriggio in pieno orario di ufficio.

La saluto cordialmente ancora

Mi inoltra poi la mail inviata alla Sezione Rimborsi

Da: C********* R*******
Inviato: venerdì 10 settembre 2010 **.**
A: 'rimborsi@schemacar.it'
Oggetto: Rimborso
Egregi signori,

in riferimento al contratto da me stipulato in data 30 giugno u.s. e all’assegno da me consegnatovi in pari data, importo di Euro 152,00 da Banca **** agenzia di *********, Vi chiedo il rimborso della somma a Voi consegnata entro 10 giorni dal ricevimento della presente mail.
Trascorso infruttuosamente tale periodo, il sottoscritto sporgerà denuncia penale per i reati a Voi contestabili presso il Nucleo Operativo della Guardia di Finanza di Milano che è già stata avvertita in merito, e che era già a conoscenza del caso, in data 30 agosto u.s..


la risposta dell'autoresponder di Schema Car


Da: rimborsi@schemacar.it [mailto:rimborsi@schemacar.it]

Inviato: venerdì 10 settembre 2010 **.**
A: C******* R******
Oggetto: Autoresponder
Gentile cliente, le confermiamo di aver ricevuto la sua email. La informiamo, che entro i prossimi 5 (cinque) giorni lavoativi escluso quello odierno, sara' contattato dal nostro ufficio amministrativo.
Distinti Saluti
SCHEMACAR
Per chi volesse fissare un incontro in modo da far partire una eventuale azione coordinata consiglio di mandare una e-mail con i propri dati personali a larticolo1(at)gmail.com provvederò personalmente a mettervi in contatto tra voi e con chi possa darvi le giuste indicazioni.
In bocca al lupo a tutti.

Aggiornamento 5 settembre

Ho ricevuto questa e-mail dall'avvocato di cui ha parlato E********* nel suo messaggio pubblicato il 2 settembre. Ringrazio l'avvocato per la sua testimonianza, la prima di chi avrebbe ricevuto l'auto e la pubblico omettendo, come in tutti gli altri casi i suoi dati personali. Viste le premesse aspetto a questo punto la conferma di ricezione dell'auto da parte di chi ha scritto in queste pagine e cerca inutilmente di mettersi in contatto con MediacarPublisher:

Avv. V********** C******* 3 settembre
Desidero prendere parte alla discussione aperta sul blog in relazione al comodato d'uso delle smart da parte della MediaCarPublisher perchè, in qualche maniera, mi sono sentita tirata nel mezzo!!!

Sul blog leggo di un avvocato che da qualche mese ha preso la smart e che a settembre si vedrà scaduta l'assicurazione! Ecco, quell'avvocato sono io in persona e quanti, per me, si preoccupavano del rinnovo o meno della polizza assicurativa, bè, volevo tranquilliazzare tutti di aver per tempo ricevuto il tagliandino.
Trovo molto sgarbato e scortese dubitare della bontà e genuinità delle persone prima ancora di aver avuto alcun tipo di rapporto, contrattuale o meno, come, ahimè, mi accorgo stia succedendo con la mediacarpublisher. Tutti dubitano, tutti insinuano, ma io posso lasciare la mia testimianza concreta di quanto corrette siano state con me le persone della mediacar stessa con cui mi sono relazionata.
Quindi, per chi era in attesa e si affannava di sapere se a settembre mi era stata rinnovata l'assicurazione, posso tranquillamente confermare di aver ricevuto tutto!
Un grazie ancora per la puntualità e la serietà.

Aggiornamento 2 settembre

Ed ecco alcune e-mail inviatemi da clienti delle due società che ci aggiornano sulla loro situazione. Condivido le informazioni come sempre.

Prima di tutto MediaCarPublisher:
E********* spiega come mai ha sottoscritto il contratto e vengono fuori due nuove informazioni, che è stata consegnata l'auto a un avvocato qualche mese fa, che l'assicurazione di quest'auto scade a settembre e non è annuale come sarebbe logico aspettarsi.

E********* 28 agosto 2010 21:25
al momento resto alla finestra ad aspettare anche se non sono molto tranquillo. Ho saputo di questa cosa della mediacar da un'amica di un'amica, quest'ultima persona (tra l'altro avvocato)ha ricevuto da qualche mese la vettura smart e per questo motivo mi sono fidato dell'iniziativa!!! Entro la prima decade di settembre, gli scadrà l'assicurazione che dovrebbero pagargli loro, quindi, visto che il termine di consegna per me non è ancora scaduto, sto aspettando di vedere se a quest'amica pagheranno l'assicurazione, poi se non sarà così, ...............
Ciao

E*******, invece, ha notato che i signori di MediaCarPublisher seguono il blog e non riuscendo a mettersi in contatto con loro tramite le vie tradizionali spera di avere novità sulla consegna della sua auto comunicando qui le sue richieste

E******* 31 agosto 2010 21:37
salve...scusi il disturbo
mando quest' ennesimo messaggio a lei che ovviamente e diretto a mediacar.
sperando che lei lo possa pubblicare sul suo blog...sperando che almeno in questo modo io riesca a mettermi in contatto con la mediacar. PERCHE E IMPOSSIBILE, ALMENO PER ME, METTERMI IN CONTATTO IN QUALSIASI MODO!!!!! ho chiamato, ho inviato mail a vari indirizzi,ovviamente dopo la riapertura dell'azienda datata 26 agosto,...ma niente...nessuna risposta....quindi a questo punto sto perdendo un po la pazienza....ho solo 2 domande
1. COME VI POSSO CONTATTARE...ANZI DOVE MI RISPONDETE???
2. ASPETTO LA MACCHINA QUASI DA TRE MESI E MEZZO, AVETE CHIUSO LA RACCOLTA DATI, QUANDO CONSEGNATE LA MACCHINA...???? 
GRAZIE E
SPERIAMO DI VEDERCI PRESTO!!!

Ed eccoci a Schema Car, R******* ha contattato l'azienda di Milano al rientro dalle vacanze, contrariamente a quanto detto dalla custode del palazzo qualcuno ha risposto al telefono:

R******** C********* 31 agosto 2010 10:29
La ragguaglio sulle ultime notizie in mio possesso:
nella giornata di ieri, alla riapertura dei loro uffici, sono riuscito a prendere contatto telefonicamente con uno degli incaricati di Schemacar: mi è stato assicurato (a parole chiaramente) che entro il 30 settembre mi arriverà a domicilio il contratto registrato e da me sottoscritto presso i loro uffici e che l’auto mi verrà consegnata non più tardi di 90 giorni dalla data di sottoscrizione (il contratto l’ho sottoscritto in data 30 giugno, quindi anche per l’auto la scadenza è il 30 settembre); alla persona con cui ho dialogato telefonicamente, ho accennato a quanto emerso da varie testimonianze e voci varie trovate in rete, mi è stato risposto che ne erano a conoscenza e che provvederanno ad agire per vie legali in merito, in risposta mia ho chiaramente edotto la persona che provvederò ad effettuare un esposto giudiziario presso la Guardia di Finanza alla data successiva al 30 settembre, se non vedrò sostanzialmente quanto da questi signori promesso.
La terrò nuovamente informata su sviluppi successivi durante il mese di settembre.
Cordiali saluti

Aggiornamento 27 agosto
Una cara amica assidua frequentatrice di forum per la raccolta punti mi ha segnalato che in uno di quelli da lei frequentati si era già parlato della questione un paio di mesi fa, quando un'utente aveva raccontato proprio l'opportunità offerta da MediaCarPublisher di avere auto e scooter in comodato gratuito per tre anni. Alcuni utenti avevano fatto richiesta di essere selezionati come comodatari e in seguito all'esplosione delle polemiche sul Forum di MediaCarPublisher, nel dubbio che si potesse trattare di una truffa, avevano girato il contratto ricevuto per posta (con i bollettino di pagamento allegato) all'avvocato online. Ecco la risposta:


E' arrivata anche una mail da un cliente della Schema Car di Milano e ci da qualche suggerimento che vale la pena seguire:

R*****27 agosto 2010 11:45
Vi scrivo da Milano in quanto anch’io ho come tanti altri ha versato la quota pari ad Euro 152,00 per spese di registrazione di contratto alla società Schemacar di Milano presso gli uffici di via Canonica 29 in data 30 giugno u.s., con l’accordo di ricevere entro il mese di luglio la copia del contratto di locazione-comodato registrata e ovviamente entro i famosi 90 giorni il veicolo in conto ritiro presso la fantomatica struttura di Moncalieri in via Pininfarina: in questi ultimi giorni del mese di agosto, nella calma della Milano in ferie mi sono recato in via Canonica dove chiaramente gli uffici risultano chiusi (dal sito dovrebbero riaprire lunedi 30 p.v.) ma, a quanto pare, dopo aver “interrogato” la gentilissima custode dello stabile è risultato che la stessa era stata avvisata verbalmente, già dalla metà di luglio, da qualcuno degli operatori della Schemacar, che “molto probabilmente non avrebbero riaperto dopo la pausa estiva”, tant’è che la custode ha già provveduto a non ritirare le prime raccomandate (sicuramente di persone nella mia stessa situazione) pervenute all’indirizzo (sue parole, vi ripeto) durante il mese di agosto; la custode ha rispedito e rispedirà al mittente senza firma di ritiro (salvo che i signori di Schemacar riaprano bottega lunedi 30) quanto perverrà, su consiglio del postino, per non ritrovarsi a pagare lei personalmente le spese di restituzione, quale ricettrice della posta in nome e per conto della società stessa. Mi sembra già questo un indizio sostanziale ed indicativo di quanto vedremo (o non vedremo) già a partire dalla prossima settimana.
Ho inoltre verificato, sempre in questi giorni e presso l’Ufficio del Registro di Milano che a nome del sottoscritto e del documento solo da me firmato e rilasciato in fotocopia in data 30 giugno non esiste nulla di depositato (ne ero sicuro di ciò, ma ho voluto verificare lo stesso vista l’inerzia “agostana” per l’eventuale trasmissione a domicilio della mia copia). Questo, più che un indizio, mi sembra un sostanziale dato di fatto.
Ritengo a questo punto che le auto molto probabilmente mai le vedremo, come mai rivedremo indietro i famosi 152,00 Euro che, almeno a mio parere, data l’esiguità della somma in gioco, non stimolano ( e questo è il “cuore” del disegno) certo la volontà di recarsi da un legale per avviare ipotetiche azioni legali, credo che si sommerebbero ulteriori spese ai soldi già versati a queste persone; io suggerisco, e lo farò personalmente martedì 31 p.v. nel caso in cui dovessi trovare sbarrata la porta degli uffici di Milano della Schemacar, di recarsi presso la stazione dei Carabinieri della zona di residenza e fare un esposto sulla vicenda, quindi una vera e propria narrazione dei fatti, preferibile alla querela (o denuncia che dir si voglia) al fine di evitare, nel caso in cui la situazione evolva in senso positivo per noi potenziali turlupinati, una possibile controdenuncia per calunnia:ciò mi è stato consigliato dal mio legale di fiducia contattato in questi giorni telefonicamente.
Per quanto mi riguarda, e qui chiudo ringraziando per la possibilità di trasmettere questa testimonianza, la somma di Euro 152,00 ai signori di Schemacar l’ho versata tramite assegno bancario dal mio Conto Corrente, quindi con tanto di rintracciabilità bancaria e a tal fine ho chiesto alla mia Banca di poter conoscere il traente finale del titolo.
Cordiali saluti

In chiusura vi incollo la risposta di Omar Piva, che per l'occasione si è creato un indirizzo e-mail ad hoc, (la volta scorsa aveva scritto da info@mediacarpublisher.com). Vi invito a contattarlo direttamente per avere le risposte che desiderate in prima persona ;-).


data 26 agosto 2010 21:45
oggetto per investigatrice anonima

Egr. Investigatrice,
noto con piacere che la redazione dei Vostri post è ormai quasi conforme alle vigenti normative che regolano la privacy. Purtroppo però le informazioni postate come al solito sono fuorvianti e mistificate. Lo posso capire, ormai è chiara la posizione di chi come Voi si nasconde dietro un pc con l’intento di ledere l’immagine e l’onorabilità di una azienda che è nata per dare un servizio aggiunto al cittadino. Mi consenta poi di invitare i lettori di questo blog a diffidare dai consigli di una persona come Lei definita investigatrice che in realtà nella vita è una semplice lavoratrice “precaria” ( definito da Voi nella sezione ‘il nostro curriculum vitae’ ) che non riesce nemmeno ad identificarsi con nome e cognome ma si nasconde dietro un nick-name . Forse un motivo c’è, lascio ai lettori l’interpretazione. Mi preme poi fare presente che la formula contrattuale , stilata a norma di legge, che regolamenta la Nostra proposta commerciale è molto chiara in merito all’assegnazione della vettura in comodato d’uso gratuito. Noi di McP abbiamo tutta la convenienza ad assegnare la vettura, è vincolante ai fini del business pubblicitario.
L’azienda MediaCarPublisher srl è costituita da tre dipartimenti che fanno comunque capo al ramo del noleggio a lungo termine sponsorizzato. Siamo esausti dei paladini assetati di false verità. Ad oggi McP non ha sedi commerciali in veneto, le avrà però a breve. Il magazzino da Voi erroneamente definito ‘deposito’ in realtà è sede di smistamento bagagli di importanti compagnie aeree nazionali; tale magazzino, sito in provincia di Verona , è stato utilizzato da Noi quale sede provvisoria di ricovero vetture Smart e Mercedes dedicate al solo autonoleggio giornaliero ( vetture che si possono noleggiare da 30 euro al giorno e senza carta di credito, presso InfoPoint aeroporto Valerio Catullo di Villafranca Vr ). In visura camerale è ben specificato, autorimessa, svelato l’arcano, o meglio, decaduto il solito intento di mistificare la realtà.
In merito alla formula da Lei iscritta nel post ‘ non è normale .. non è normale ’ credo che in realtà non sia normale che una investigatrice( senza peraltro alcuna autorizzazione ad esercitare il ruolo) come Lei non possa immaginare che un qualsiasi cliente possa interloquire con un Nostro responsabile per fugare ogni dubbio impellente tramite chiamata ad un cellulare. O meglio ancora non capire che una segreteria può bloccarsi per un numero di chiamate tali da esaurire la memoria dedicata ai messaggi in pochi giorni, forse per Voi è troppo difficile o forse avete altri intenti.
Come si nota dai post, un Vostro lettore afferma di aver visto una vettura di MediaCarPublisher presso una unità ospedaliera, ciò mi fa piacere ma rivolgo un appello a tutti coloro che hanno avuto da Noi questa opportunità di comodato, scrivete a questo blog, dando i vostri riferimenti, tale ulteriore prova potrebbe invalidare ancora più efficacemente la volontà di talune persone che dirigono questo pseudo blog.
In ultima analisi desidero commentare il post del 24 di agosto che, come di consuetudine, è stato impostato per gettare fango su una istituzione che da tempo aiuta aziende referenziate in fase di ‘startup’ proponendo unità locali già arredate e funzionali con un investimento davvero contenuto. Ufficiarredati ha creato una sinergia con McP che si propone di allestire nuove unità operative dislocate nel territorio italiano in cambio di un basso costo di gestione e di vetture in comodato d’uso gratuito. Tutto qui. E’ diventato poi anche sponsor. Più chiaro di così.
Durante la manifestazione di Desenzano tutte le vetture consegnate sono state assegnate a comodatari che hanno superato l’iter di assegnazione stabilito dagli sponsor. Diffido chiunque ad affermare il contrario.
Ufficiarredati era presente in qualità di sponsor e ospite.
Si parla addirittura di tesi per il Nostro meritato periodo di ferie, necessario per recuperare le energie spese per avviare una attività complessa come è quella delle sponsorizzazioni. Periodo nel quale abbiamo provveduto a intervenire in questo blog per non invalidare un contratto con Ente Pubblico che ha segnalato questo Blog.
Il tempo è tiranno, chiudo questa disquisizione facendo presente che i Nostri staff credono fermamente nella mission aziendale e lavoreranno sinergicamente affinché chi ha creduto in Noi abbia piena soddisfazione. Lavoriamo , così come abbiamo sempre fatto, ‘seriamente’ senza perdere inutile tempo ad inseguire ‘bloggheristi’ anonimi . Noi abbiamo dato pure numeri di cellulare per rispondere in qualsiasi circostanza ai Nostri clienti.
Concludo dichiarando che MediaCarPublisher non ha autorizzato alcuna entità fisica o giuridica alla pubblicazione del materiale presente nel sito, coperto da diritti d’autore, ne tanto meno a pubblicare materiali derivanti da manifestazioni pubbliche o private. Tali violazioni saranno perseguite nelle opportune sedi giudiziarie.
Omar Piva
Area Manager
Noleggio Lungo e Breve Termine
Comunicato per l’investigatrice : la mia area fa parte del dipartimento Direzione. AAFI C

Per quanto mi riguarda non ho altro da aggiungere rispetto a quanto già scritto in precedenza. Innvito i lettori appena arrivati a leggere gli aggiornamenti (a ritroso), guardare gli screenshot e trarne le conclusioni.

Quanto alla mia anonimità e il ruolo di "investigatrice" mi vengono entrambi attribuiti da esterni (E***** nella mail pubblicata ieri), non mi sono mai dichiarata tale.
Quanto all'uso di nick name: non ho poi prove che dall'altra parte vengano utilizzati nomi reali, infatti non trovo traccia di esperienze ne per i nomi elencati nella sezione dei contatti ne per il suo signor Omar (a parte un tizio che ha venduto un rene, ma si sa google a volte fa scherzi). Gli unici su cui si trovano elementi sono i due soci di cui ho già detto abbondantemente. Ma per il resto niente, nessuna traccia sui canali più utilizzati da chi si occupa di comunicazione e pubbliche relazioni. Quando poi si contattano altri account e-mail e si richiede un tracciamento della ricezione e lettura sono ancora più evanescenti.

Questo è un blog, un diario, uno spazio aperto al confronto, in cui si esprimono pareri e opinioni sempre dalla parte debole, quella "precaria" della società. Questo non implica che abbia un lavoro precario ma provengo da quella situazione e so che potrei ripiombarci in qualsiasi momento, come tutti in questo momento.
Ma anche fosse, la precarietà non va certo a inficiare la validità di un punto di vista, soprattutto quando questo è argomentato. E qui ogni tesi è argomentata, non si può dire altrettanto delle vostre dichiarazioni, mobili e instabili quanto il vostro sito e i vostri "dipartimenti". Basta dare un'occhiata al numero di auto che dichiarate di aver assegnato, 6 in epoca forum, 50 a distanza di poco tempo. Ma di foto in ogni caso non se ne vedono oltre 6.
Quanto al copyright è sempre dichiarata la fonte, serve a dimostrare i punti, son "validanti".
Le foto delle auto sono presenti oltre che nel vostro sito anche nel profilo facebook pubblico di UfficiArredati (oltre che nel loro blog).
La mia coscienza è a posto, non guadagno niente dal puntualizzare le stranezze di due società che offrono un'auto gratuita per 3 anni con la stessa formula denunciata da Striscia la notizia e Mi Manda Rai tre. Ognuno poi è libero di prendere le decisioni che vuole, sia che riguardino la sottoscrizione di un contratto, sia che riguardino la sua proposizione, assumendosi rischi, responsabilità e conseguenze.
L'unica motivazione che mi spinge a tenere aggiornato questo post è che io avrei pagato, ma ho deciso di non farlo dopo essermi confrontata con altri possibili comodatari come me, intervenuti dopo la pubblicazione originaria del 4 giugno.
Forse bisognerebbe capire che i potenziali autisti di un'auto gratuita sono proprio quei lavoratori che lottano per stare in equilibrio sul tagadà del mercato bersagliato dalla gente che cerca scorciatoie. Per loro 150 euro non sono pochi e per loro il disincanto è d'obbligo!
Perciò libero arbitrio, ma con consapevolezza.


 



Aggiornamento 26 Agosto
Negli ultimi giorni ho ricevuto alcune e-mail da clienti MediaCarPublisher che non riescono a contattare l'azienda e di altri che si sono presi la briga di andare a controllare la sede commerciale in veneto. Vi incollo di seguito i testi di alcune con date e orari di ricezione. In coda le mie risposte:

E******* il 25 agosto 2010 19:24
salve.
sono E********* da M********** ******* 
e ho letto il suo blog.
io tre mesi fa circa ho pagato i 148 euro per ricevere l'auto e visto che l'attesa da contratto era max tre mesi dovrei riceverla tra poco.
le scrivo per dirle 2 o 3 cose.
1. io tempo fa ero riuscita a contattare un collaboratore di mediacar ,di cui pero non conosco il ruolo all'interno dell' azienda, per chiedere delucidazione e chiarimenti sul contratto e le modalita dell'
offerta e ho ricevuto risposte esaurienti e adeguate.purtroppo chiamando il numero verde si sentiva male e mi e stato dato un numero di cell da richiamare,che pero ora non ho piu.all' inizio ho chiamato il numero verde e mi ha risp una centralinista straniera che mi ha passato l'area commerciale dove ho parlato con un uomo che mi ha dato il numero di cell perche si sentiva male
2. circa 10 giorni fa ho visto parcheggiata all' ospedale di ****** una smart sponsorizzata da mediacar con la pubblicita di un' azienta ********* che costruisce siti internet. purtroppo non sono riuscita a parlare con il proprietario...
3.visto che hanno chiuso la raccolta dati dei comodatari per raggingimento del quorum..dovrebbero gia sapere quando verranno consegnate le auto e dove...quindi le chiedo questo favore...visto che
in qualche modo almeno lei riesce a contattare la mediacar puo farsi dare il giorno di consegna?? cosi poi se rientro nelle persone che ricevono l'auto posso tenerla informata....p.s. io non riesco piu a
raggingere telefonicamente la mediacar da tempo.ho letto sul suo blog che dovrebbe essere a settembre?? gisto...
grazie mille e complimenti per il blog che a mio parere e molto utile e lei e veramente una brava investigatrice.
saluti
E********

Buongiorno E******
Non ho alcun canale privilegiato con MediacarPublisher, mi hanno cercato loro perchè sul blog c'era la lista delle stranezze che li riguardava.
Ho visto dal suo profilo Facebook che il ** maggio le avevano comunicato che avrebbe ricevuto l'auto (smart o 500) "tra un mese". Ne sono passati 3, io al suo posto sarei già andata dalla polizia, dalla guardia di finanza (può fare un'esposto per inadempienza contrattuale), dalle associazioni dei consumatori (per avere l'assistenza di un avvocato e recuperare i soldi).
Provi ancora a contattare la MediacarPublisher domani (nel loro sito sostengono di essere chiusi per ferie dal 12 al 26 agosto) al numero 059-8676125 e se non le rispondono faccia una raccomandata AR in cui pretende che adempiano al contratto e sollecita di essere contattata per sapere quando le verrà consegnata l'auto.
Non è normale che lei chiami un numero verde (gratuito) e le venga dato un numero di celllulare, basta una deviazione di chiamata!
Non è normale che lei non abbia ricevuto più alcuna comunicazione
Non è nomale che, anche se fossero davvero chiusi per ferie, non ci sia una segreteria telefonica con un servizio cortesia che dice le date di chiusura
Non è normale che questi signori contattino me e non contattino i propri clienti.
Mi tenga informata, io farò altrettanto.


E****** il 23 agosto 2010 11:12
Salve, anch'io sarei un assegnatario della vettura pubblicitaria, mi era stato detto dalla mediacar... telefonicamente che da ferragosto avrei potuto accedere nella parte riservata del sito con il mio cognome e vedere lo sviluppo della pratica. E' pur vero che i tre mesi che mi avevano detto servissero per l'assegnazione, non sono passati ma è altrettanto vero che il numero verde è inattivo, il numero normale pure, il fax.......anche il fax deve essersene andato in vacanza!!!! Inoltre mandando mail ai loro indirizzi, non mi torna neanche la conferma di ricezione!!!! Credo proprio di avere perso 148 euro!!!! C'è modo di fare qualcosa?

Buongiorno E****
Oggi ho pubblicato la risposta di MediacarPublisher ai dubbi sollevati da altri comodatari. Sono al lavoro e non ho avuto il tempo di leggere, mi sono limitata a un copia e incolla. Se anche in questo caso i suoi dubbi non vengono fugati le consiglio di recarsi dalla guardia di finanza e fare un esposto per inadempienza contrattuale. Può inoltre contattare Adusbef, Adiconsum, Aduc facendo loro una segnalazione.
Più ce ne sono meglio è.
La ringrazio per la sua testimonianza


A****** il 19 agosto 2010 09:08

Ciao
eccoti alcune news:
in allegato troverai le foto della presunta sede veronese della mediacarpublisher. La qualità non è altissima, tuttavia si intravede sugli oblò del capannone la sritta "*** ***** *******".
Cercando su internet, a quello stesso indirizzo risulta la ***** ***** S.r.l. come puoi vedere sul sito.
Sto cercando ulteriori dettagli, ma al momento, da una breve ricerca, questo corriere non sembra aver nulla a che vedere con il signor Slongo e la Mediacarpublisher.
Ciao!

Grazie A*****
sei stato un grande. In realtà se guardi i siti web nella pagina facebook del nostro amico Antonio potrai vedere 2 link: Mediacarpublisher e ******** srl. Se guardi la visura all'indirizzo dovrebbe esserci la logistica, dunque il deposito delle auto, ma di auto non vedo neanche l'ombra. Aggiungi poi che a residenza del socio (gianluca d'onofrio) è proprio a San Giovanni Lupatoto, non so se sia lui l'intestatario della *** *****...


M******* il 11 agosto 2010 23:45
Buonasera,
Vorrei segnalare che dalla visura camerale di Mediacarpublisher SRL risulta una unità locale destinata ad "autorimessa, ufficio commerciale" a S.Giovanni Lupatoto (VR) in via Monte Carega 40. Visti i recenti contatti con Mediacarpubliser e le perplessità nate dopo aver letto il blog, ho deciso di fare un sopralluogo di persona. All'indirizzo indicato si trova un magazzino che pare essere di un corriere. Nessuna traccia di Smart.
Saluti

Buongiorno

M******,
la ringrazio moltissimo per la segnalazione. Ero già a conoscenza dell'informazione, via monte Carega 40, la sede logistica, è anche la sede veronese della ******* srl, società che si occupa di smistamento bagagli e per la quale lavora (omissis) il signor Antonio Slongo. Il signor Slongo è anche il proprietario della **** Courier, di cosa si occupi lo dice il nome stesso.
Se ha scattato delle foto può inviarmele a questo indirizzo e le pubblico in forma anonima.
Grazie

 Aggiornamento 24 agosto


La massima del giorno è "chi non ha nulla da temere nulla omette"

Il Signor Omar Piva della "Area Manager" di MediaCarPublisher, Direttore area Noleggio Lungo e Breve Termine nella sua risposta di ieri (alle domande "petulanti, scontate e a volte tendenziose" poste in precedenza dai comodatari di MediaCarPublisher tra queste pagine e nel "fu" forum del proprio sito istituzionale) sostiene che la sua azienda possiede.
"un parco auto di più di 50 vetture in circolazione sulle strade italiane ( questa è realtà … non sono parole)"

Ma non precisa se siano state assegnate a chi ha pagato i 148€ o fatte guidare dai dipendenti/responsabili delle aziende che sponsorizzano.
Allora per almeno un caso vi sveliamo noi l'arcano su chi siano i "conducenti" delle vetture consegnate, senza violare la privacy di nessuno. Uffici arredati, infatti, non nasconde niente (perchè è perfettemente corretto l'uso da parte loro di un auto con i propri loghi), tanto che mette le foto sul proprio profilo facebook, le linka su Twitter, e sulla pagine delle slide pubbliche consultabili da chiunque:


E se avete ancora dei dubbi sul meccanismo ecco una conversazione su facebook che chiarisce tutto (volti e nomi sono ovviamente oscurati per la privacy):


Il problema sorge, semmai, per chi va sul sito di MediacarPublisher e alla categoria eventi vede le foto con le auto sponsorizzate e pensa si tratti della consegna di auto gratuite ai privati, in cambio dei famosi 148€.
Il dubbio che abbiano fatto di questa procedura un sistema mi sorge, ma mi auguro di essere smentita dall'arrivo di una mail di qualche comodatario che ha realmente ricevuto l'auto (il tutto dev'essere verificabile ovviamente, l'avrete capito che ho il pallino della dimostrazione) anzichè ricevere le solite con persone che si lamentano del fatto che non risponde nessuno a mail (che però vengono aperte), telefono, fax.
La tesi secondo la quale adesso sarebbero in ferie non regge, la data di chiusura andava, inizialmente, dal 12 al 18 agosto, poi è slittata al 26 agosto e personalmente provo a chiamare il numero verde dal 30 giugno, senza esito. E se ci sono per mandarmi una mail minatoria il 14 agosto e il 20 agosto a maggior ragione dovrebbero esserci per tranquillizzare i loro clienti.


Continua a leggere gli aggiornamenti precedenti (clicca sul titolo dell'articolo e si ricarica la pagina)

mercoledì 26 gennaio 2011

Prepensionato?

fonte foto

alla tenera età di 80 anni potrebbe essere anche il momento buono per consentirgli un avanzamento di carriera (tipo quello che toccò a Mentana quando passò dalla direzione del TG alla direzione editoriale). Ma il Fido mette le mani avanti, archivia come gossip DagoSpia e spiega quanto sia "improbabile" che lui abbandoni la guida del tg 4, anche perché sarebbe come "ammettere che ha fatto qualcosa di male", e se l'ha fatta lui....

Blog Widget by LinkWithin