translate me

venerdì 4 marzo 2011

La lega e la festa per i 150 anni: Lo spiedino nel cuore

vignetta da Aporie Napoletane

Nella Novara leghista guai a parlare di festa nazionale. Loro in municipio non festeggeranno, sono chiusi per ferie!
Insomma il 17 marzo proprio non gli va giù alle amministrazioni leghiste, così ogni occasione è buona per remare contro figuriamoci poi in questo caso in cui il vuoto normativ oin effetti c'è.
Ed ecco che gli 800 dipendenti del comune di Novara hanno saputo da una circolare che si, resteranno a casa per la festa per i 150 anni dell'unità d'Italia, ma in ferie e non per chiusura. Per loro, gli eredi del capitano Alberto da Giussano, festeggiare il tricolore è una spada nel cuore.
Sinceramente trovo queste piccinerie ridicole e capisco bene che questa festa non la possano proprio digerire, ma attaccarsi a "motivazioni economiche" o allo "scambio con il 4 novembre". Anche perchè poi gli stessi integralisti leghisti, che gridano alla necessità di lavorare il 17 (o di prendere le ferie per non farlo), pretendono fanno il bis con la festa del carroccio il prossimo 29 maggio.
Viva la coerenza.
In tutto questo le sparate di Bersani sullo spiedino mi sembrano il contraltare ideale, piccineria su piccineria, e poi non si dica che la politica non è tutta livellate. Che poi non vi dico cosa ci farei io con lo spiedino...


2 commenti:

Daniele Mattioli ha detto...

Ribadisco una cosa che ho già avuto modo di dire: tutta questa gente ha giurato sulla Costituzione Italiana.
Quindi sono dei cialtroni e pure fuorilegge.
Non ci si può fidare di gente così.
Opportunisti finchè gli conviene.
Quando si sveglieranno i loro elettori?
La coerenza...

Adriano Maini ha detto...

A parte il fatto che in un paese civile la Lega sarebbe da mettere fuori legge, a Novara credo proprio abbiano ciccato. Vorrei vedere qualche azione di rivalsa dei sindacati e dei dipendenti ...

Blog Widget by LinkWithin