translate me

giovedì 14 gennaio 2010

Tu chiamalo se vuoi, baratto




Facendo un inventario mentale di tutta la robaccia che ho negli armadi e della quale non riesco a disfarmi, pensare di possedere chili di vestiti e accessori che non uso mai e mai userò rende l'articolo del corriere appena scovato molto interessante.

Questo Natale ho ricevuto pochi regali tutti graditi e utili ma in passato, come per tanti altri ci sono stati una serie di monili improponibili, libri o CD doppi, abiti pacchiani. Per non parlare dei compleanni o degli acquisti sconsiderati in periodo di saldi, tutte cose che vanno a riempire gli spazi vitali senza uno scopo preciso.

E possibile, grazie ad iniziative come quella di Atelier Del Riciclo, scambiare le proprie cose con quelle di qualcun altro. Si chiamano "swap party" gli eventi che permettono di proporre abiti, bijoux, oggetti, mobili e tanto altro in cambio di qualcosa che per noi potrebbe essere più utile e congeniale.

Ottima idea in periodo di crisi, dove l'insaziabile bisogno di shopping è frenato dall'esiguo potere d'acquisto dei nostri stipendi, per chi ne ha uno ovviamente. Per non parlare poi del contributo all'ambiente che sempre più ha bisogno che il concetto di riciclo si radichi nelle nostre abitudini.


L'Atelier del Riciclo il giorno 16 gennaio organizza l'"After Christmas Swap party" nel suo spazio di Milano in Via Asti 17.

per tutte le informazioni potete accedere al loro sito BUON BARATTO.

Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin