translate me

lunedì 8 febbraio 2010

Profondo Rosso nel conto corrente: questo si che è un Horror


di Trippi

Si fa un gran parlare di riforma del sistema bancario, di trasparenza, di supporto alle famiglie e alle piccole e medie imprese. Ma tanto per cambiare le poche novità non sono certo a favore del correntista. L'ultima stangata arriva dalla modifica delle disposizioni sulle commissioni sul massimo scoperto. Per la serie fatta la legge trovato l'inganno, quella che doveva essere una manovra a favore dei clienti delle banche si è trasformata nell'ennesima stangata. Così guai ad andare in rosso si viene taglieggiati da tassi che fanno sembrare carezze anche i pugni degli strozzini.

Come si può leggere in questo interessante articolo, se non hai un fido o l'abilità di un giocatore delle tre carte con quelle di credito.. beh puoi anche iniziare a piangere. Naturalmente piangi anche se hai un fido e sfori.. Lacrime amarissime.

Ma anche sul fronte fidi c'è poco da stare allegri. Chi strozzato dalla crisi, dai mancati pagamenti dei clienti ha visto ridimensionarsi il proprio giro d'affari si è visto tagliare unilateralmente il fido con proporzioni che passano da 1 a 6 a 1 a 3. In prativa cifre dimezzate e debiti raddoppiati con una laconica comunicazione dalla banca.

Così i titolari delle PMI, la spina dorsale del nostro paese, boccheggiano, soffocati dalla stagnazione del mercato, dal credito evaporato di punto in bianco e peggio che mai vengono ignorati dal sistema delle tutele che tampona le grandi aziende e i dipendenti con contratti tipici.

Per non dire poi del blocco del mutuo per un anno destinato alle famiglie.

Si scopre in fretta che è destinato a chi ha perso un lavoro o chi ha in casa un portatore di handicap. Perchè se si ha un'azienda a conduzione familiare, con un fido da 100mila euro dimezzato e trasformato per il resto della cifra in una rateizzazione del debito non si ha un danno ben peggiore?

Soluzioni? Forse la class action, forse fare fronte comune con le associazioni dei consumatori.

Forse costituirsi parte civile contro uno stato che non solo non fa niente per punire chi ha creato la situazione in cui ci troviamo, ma consente che quel poco di vitale è rimasto nell'economia italiana venga soffocato dalla mancanza di credito.


Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin