translate me

venerdì 26 febbraio 2010

Un Hacker sbugiarda i potenti

fonte foto


di Trippi


Altro che Robin Hood, come dice la BBC e corriere.it, è proprio come l'eroe di Matrix da cui prende il nome!

Neo, un hacker lettone, smantella la facciata del sistema penetrandone all'interno e sbugiardando i colpevoli della crisi che ben lungi da pagare il fio, si arricchiscono alla facciazza dei poveracci che hanno ridotto sul lastrico.

La mia sarà pure apologia di reato, ma godo come un riccio a leggere la notizia e posso immaginare la soddisfazione dei suoi connazionali, il cui livello di disoccupazione raggiunge il 23%, il più alto in Europa, e il cui pil è calato di un quarto.

Oddio, se da quello che leggo sul Washington Post è vero che il sistema informatico lettone da sui sono stati rubati i dati mercoledì scorso è basato su software arretrati e i pc vanno a criceti, non è che serva poi questo genio informatico. Però da quello che leggo su Twitter, sono in buona compagnia, sono parecchi gli internauti che importerebbero volentieri questa merce dalla Lettonia nel proprio paese!




Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin