translate me

mercoledì 19 marzo 2008

Evabbè archiviamo la lotta di classe.. ricicliamo il conflitto sociale!




Di Trippi




E' proprio il caso di esclamare come piace a me e alle mie socie "Molto rumore per..." è quello che sta succedendo dopo l'uscitona di Veltroni Lunedì pomeriggio nel corso di un comizio a Novara:
"La lotta di classe è finita"
Ne è nato così un polemicozzo tra la tripla W e "Liberazione", ripresa oggi dal Corriere (19/03/08 pg 10) con tanto di mini-interviste a Asor Rosa, Francesco (Pancho) Pardi e Michele Salvati.
Il giornale di via solferino cerca di indorare la pillola e abbozzare sul REALE contenuto della frase del portatore sano di innovazione nel centro sinistra italiano:

"Bisogna non conoscere l'Italia per invocare la lotta di classe. Divento pazzo
quando ancora sento parlare di lotta di classe contro i padroni. Chi sono i
padroni di cui parlano? Ci sono milioni di persone, di piccoli e medi
imprenditori che spesso sono ex operai diventati artigiani..."
... e diventati peggi del PADRONE che avevano loro in primis, il classico esempio del povero arricchito o del servo più SNOB del padrone.
Il nuovo che avanza lo vada a spiegare ai familiari degli operai della Thyssen group, provi a dirlo a chi piange l'ultima vittima, il suicida della settimana scorsa, disperato perchè non sapeva più come ricollocarsi, alla faccia di chi parla dei cinquantenni richiestissimi nel mercato del lavoro.
La verità è che come diceva Chica se sei figlio di avvocato, notaio o giornalista è molto più semplice fare lo stesso mestiere del padre, ma l'accesso a certe professioni è ben più limitato se non si possono vantare certe eredità. Per carità la carriera la si può sempre fare, ma se sei figlio di operaio, per quanti sacrifici faccia tuo padre per farti studiare.. beh faticherai 4, 50 volte tanto del tuo coetaneo con un albero genealogico più condito da titoli che da macchie d'olio!
La verità è che come spiega Asor Rosa se proprio non vogliamo chiamarlo LOTTA DI CLASSE che puzza di Marxismo leninismo (cui in tempo di elezioni è meglio tenersi alla larga) riconosciamo almeno che esiste un enorme conflitto di classe, tra strati sociali che hanno
interessi e benefici differenti (alcuni ottengono benessere, altri malessere) e liquida il patto sociale ipotizzato da Veltroni come ideologia da boy scout (che detto tra noi , seconod gli ultimi sondaggi non sarebero più i bravi ragazzi diun tempo: fano sesso prima del matrimonio, usno droghe, non sono neanche più tanto credenti, si sarebbero normalizzati, ma questa è un altra storia e forse un altro post)!
Ma insomma, se adesso non possiamo contare più sui boy scout per attraversare il bosco o la giungla d'asfalto.. ma che ci resta?

Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin