translate me

martedì 17 agosto 2010

La tassa sulle boiate dei politici


Se dovesse esserci una tassa (pagata dal proponente di tasca propria) sulle proposte di legge e regolamenti inutili, fatte da politici giusto per dare fiato alla bocca, che non portano a niente se non qualche giorno di polemica sterile sui media.




I risultati potrebbero essere:

a- colmare lo spaventoso debito pubblico
b- un pò di auspicato silenzio
c-ti tocchi


2 commenti:

Walter ha detto...

Temo l'ultima, Trippi.
E mò scriviamo di Kossiga: non sia mai che ce ne priviamo.
Daniele

Trippi ha detto...

temo anche io :-(
Cossiga con la K riposi nella pace che gli è mancata, e ha fatto mancare agli altri, da vivo.

Blog Widget by LinkWithin