translate me

mercoledì 31 marzo 2010

Gli incentivi 2010 - Disponibili fino ad esaurimento

fonte foto


Con il decreto attuativo firmato dai ministeri per lo sviluppo economico, dell'ambiente e dell'economia si chiariscono le modalità con cui saranno concessi gli incentivi per 300 milioni complessivi.
Riguarda case ecosostenibili (in realtà, come sottolineato da Adiconsum è difficile trovare applicazione a questa parte, visto il numero irrisorio di immobili classe A), ciclomotori, linee adsl per giovani tra i 18 e i 30 anni, cucine componibili ed elettrodomestici, motori per la nautica e alcuni prodotti industriali quali inverter, gru ponte per l'edilizia, rimorchi e macchine agricole, motori elettrici.
La scadenza ufficiale è il 31 dicembre 2010, ma gli incentivi saranno disponibili fino ad esaurimento degli stanziamenti per ciascun settore.




Per farne richiesta gli acquirenti potranno rivolgersi direttamente al rivenditore presso il quale effettuano l'acquisto, sarà lui a contattare un apposito call center delle poste (attivo presumibilmente dal 6 aprile stesso), per verificare la disponibilità dei fondi, applicare gli incentivi in caso affermativo e richiedere poi il rimborso agli sportelli postali.

Ma vediamo nel dettaglio le novità dalla tabella del decreto attuativo a vantaggio dei nuclei familiari.

Cucine
Lo stanziamento per le cucine complete ammonta a 60 milioni di euro, ed è previsto uno sconto del 10% sul prezzo di listino fino a un massimo di 1000 euro.

I requisiti prevedono che si sostituisca una vecchia cucina, che i mobili abbiano una scehda identificativa dle prodotto in legno, che siano rispettate le norme sull'emissione di aldeide formica, che sia presente la valvola di sicurezza per i piani cottura e che siano presenti almeno due elettrodomestici ad alta efficienza, oltre che essere predisposizione per la raccolta differenziata.

Elettrodomestici
Il fondo ammonta a 50 milioni di euro ed è previsto uno sconto è del 20%, con un contributo massimo che varia da 80 a 500 euro a seconda della categoria del prodotto:
• fino a 130 euro (per la sostituzione di vecchi apparecchi una lavastoviglie non inferiore alla classe A/A/A)
•fino a 80 euro (per la sostituzione di vecchi appareccchi forni elettrici non inferiori alla classe A, e piani cottura con dispositivo FSD)
• fino a 100 euro (per la sostituziome di vecchi apparecchi con cucine a gas)
•fino a 500 euro (per la sostituzione di vecchi apparecchi con cappe climatizzate)
•fino a 400 euro (per la sostituzione di vecchi apparecchi con pompe di calore per acqua calda con COP ≥ 2.5)
Non sono compresi nel decreto lavatrici e frigoriferi sui quali si applicano ancora gli incentivi dell’anno scorso.

Moto e scooter
sono disponibili 10 milioni di euro e se siete davvero interessati all'acquisto conviene muoversi subito, perchè gli sconti potrebbero esaurirsi in due settimane.


Ci sono due tipologie di incentivi:


Uno per scooter e moto "euro 3" con limite di potenza entro i 70 kw (cilindrata massima 400cc): cui si applica uno sconto del 10% sul prezzo di listino fino a un massimo di 750 euro. Per poterne beneficiare occorre rottamare un vecchio due ruote (necessariamente “euro 0” o “euro 1”).

Uno per motocicli elettrici e ibridi. In questo caso lo sconto raddoppia al 20% con un limite massimo di 1.500 euro. Non è necessaria la rottamazione.



Adsl
il fondo ammonta a 20 milioni di euro e possono beneficiare dell'incentivo di 50 euro giovani tra i 18 e i 30 anni che fanno una nuova attivazione.


Attenzione
Per evitare brutte sorprese e scoprire di non aver diritto al bonus SOLO DOPO aver comprato, Adiconsum consiglia di confermare l'acquisto solo dopo aver accertato l’accoglimento della domanda di bonus da parte di Poste Italiane, incaricate di gestire i fondi.


Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin