translate me

venerdì 22 ottobre 2010

"Licenziato! E per cortesia esci dal retro, grazie"


La notizia è di qualche giorno fa, la riporta il "Corriere" ed è la storia di quattro impiegati dell Apple Store di Grusgliasco (TO), licenziati senza una motivazione apparentemente valida.

Sarà che negli ultimi due anni questo triste modus operandi l'ho visto operare decine di volte e l'ho sperimentato, ahimè anche sulla mia pelle, quindi anche se ormai per il web è qualcosa di ormai trapassato ho deciso comunque di scriverne.

I dipendenti, in forze da non più di un mese erano ancora nel periodo di prova, quindi l'azienda ha operato nel pieno rispetto del contratto e nulla deve a chi ancora non si può dire effettivo ma, a detta di almeno due dei dipendenti intervistati le blande spiegazioni dei manager erano del tutto inconsistenti.
"Non sei allineato con lo spirito dell'azienda", "non porgi ai clienti un saluto sufficientemente caloroso".
Le valutazioni dei manager dello Store, peraltro anche loro in prova, visto che il negozio è stato inaugurato da pochissimo quindi tutto il presonale è da poco impiegato lasciano quindi un pò a desiderare. E' vero che bisogna sentire entrambe le campane, verissimo che alle volte ci si trova davanti a persone che in fase di colloquio sono il classico "uomo giusto, al momento giusto" e poi in operativo si rivelano del tutto inadatte ma, lasciatemi dire, chiedere addirittura di abbandonare immediatamente il luogo di lavoro e per giunta uscendo dal retro, questo no! E' umiliante e del tutto incompatibile con l'immagine di una grande azienda che sia la Apple o un'altra.

2 commenti:

Daniele Mattioli ha detto...

Come dici, bisognerebbe sentire tutte e due le campane.
Quello che mi resta, leggendo queste notizie, è l'assoluta inutilità del fattore umano: siamo numeri, non contiamo un cazzo.
Scusa, ma mi sa che è così-
(Se mi avessero detto di uscire dal retro, li avrei mandati a 'fanculo, tanto mi avevano già licenziato. e uscendo, dalla porta principale, gli avrei fatto cader qualche iPhone, sfasciandoglielo).
Tsè.

chica mala ha detto...

si infatti anche io sarei uscita dalla porta principale ma invece di sfasciargli iphone, ipad e ammenicoli vari avrei detto a tutti i clienti presenti in negozio quello che avevano appena fatto. Già il fatto che abbiano portato fino ai giornali la notizia, che siano stati loro o altri per loro è già un bello sputtanamento direi.

Blog Widget by LinkWithin