translate me

mercoledì 13 ottobre 2010

Il collezionista di incarichi

fonte foto
A chi troppo e a chi niente, verrebbe da dire!
Ecco come si spiegano i risultati di certe indagini statistiche che danno in miglioramento l'occupazione.
Con i 32 incarichi ricoperti da una persona sola! E pazienza se Giovanni Pascone (ex magistrato TAR, consulente a Palazzo Chigi, etc etc) collezionista di incarichi e stakanov de noartri per ricoprire tutti questi ruoli avrebbe dovuto richiedere l'autorizzazione di chi gli pagava lo stipendio, è il fio da pagare in cambio dell'ubiquità. Ovunque tranne che nelle carte bollate.
«Sono stato giudice ordinario, magistrato del Tar, magistrato della Corte dei conti, consigliere parlamentare. Ho lavorato alla Banca d'Italia, al ministero dell'Interno e ho avuto tantissimi incarichi. Sono stato capo ufficio legislativo ai Lavori pubblici, consigliere giuridico di tutti i governi, di destra e sinistra».
Si vanta lui. Probabilmente ora che per una segnalazione è intervenuta la Corte dei Conti stimando un danno erariale di 2 milioni di euro, senza contare l'evasione fiscale che gli era già stata addebitata un paio di anni fa. Insomma il tanto di una manovrina di tutto rispetto per molti enti locali. Per il momento anzichè uno stipendio il nostro workaholic incassa un sequestro conservativo dei beni e per una volta con somma gioia e gaudio mi godo da spettatrice questa pioggerella fiscale che per una volta non cade sul bagnato, ma su un ben zappato orticello.

E scusate se non auguro buon lavoro

Nessun commento:

Blog Widget by LinkWithin