translate me

venerdì 20 giugno 2008

Tasse!


Quando si parla di prostituzione la prima cosa che viene in mente di fare è biasimare coloro che esercitano tale "professione".
Ma gli attacchi di pelle d' oca sono decisamente fuori luogo, perchè nonostante tutto, per quanto deprecabile, sempre un mestiere rimane!
Sicuramente il più antico del mondo, ma sempre funzionante secondo il principio della domanda e dell' offerta!

Al riguardo il nostro Codice Civile considera vietati gli atti di disposizione del proprio corpo che siano contrari al buon costume ma, contemporaneamente, il TU sulle imposte dirette e anche ad esempio il Decreto Bersani contengono un "riferimento" alla prostituzione.
Questi testi partono dal presupposto che, essendo un atto civilmente illecito, i guadagni che ne derivano possono essere sottoposti a tassazione come redditi diversi derivanti appunto da atti illeciti.

La conseguenza è davvero interessante.
Proprio con questi riferimenti normativi, la GDF di Parma è riuscita infatti a sottoporre a tassazione i guadagni di una straniera residente nella città. La signorina, alla domanda postale in merito all' origine del denaro versato e presente sui suoi conti correnti, su sua stessa ammissione li aveva definiti "il frutto della sua attività di meretricio".

Dunque.............................conoscendomi, posso affermare con certezza che mai e poi mai venderei il mio corpo per denaro.
Però, dopo aver saputo che la cifra da versare allo Stato sarà di quasi 360.000 euro per un periodo lavorativo di 4 anni, una domanda me la sono posta "Chi è più intelligente tra chi va a lavorare invece che studiare, chi si laurea per guadagnare solo 150 euro in più di un diplomato e la signorina su citata?"
Ai posteri la sentenza!

L' altro aspetto positivo della faccenda è che lo Stato avrà sicuramente un invidiabile aumento del gettito delle entrate fiscali............................................
pytta

5 commenti:

Bamboccioni alla riscossa ha detto...

Carissima,

poco importa chi sia più intelligente.

In questo paese più competenze hai, più sprofondi. Più tessere (giuste) e amicizie (giuste) accumuli, più sali.
Il punto è che se ce lo avessero insegnato a scuola, ci saremmo attrezzati. In vent'anni ci sarebbe stato sicuramente tutto il tempo necessario per fornirci queste piccole nozioni di sopravvivenza.

Vatti a fidare della pubblica istruzione!

Bamboccioni alla riscossa ha detto...

Carissime,

Il vostro blog ci piace.
Vi proponiamo di scambiarci i link.
Date un'occhiata al nostro blog e fateci sapere cosa ne pensate.

Saluti e buona serata

I due bamboccioni alla riscossa
-----------------------------------
info@bamboccioni-alla-riscossa.org

Pytta ha detto...

Cari bamboccioni benvenuti da parte delle tre tenutarie del blog: Trippi, Chica mala, Pytta.....a presto e grazie della proposta di scambio....

Pyt

chica mala ha detto...

cari "colleghi" un benvenuto anche da parte della chica..darò senz'altro una sbirciatina :)

trippi ha detto...

Un benvenuto anche da parte mia! Io la sbirciatina l'ho già data!

Blog Widget by LinkWithin